A Favignana dal 29 giugno al 1° luglio torna “Pescebello”

In Eventi, Favignana, Pesca
Mostre, racconti di tonnara, canti della tradizione, visite guidate, laboratori, degustazioni, cooking demo, talk show, bike tour, regate e pesca è anche questo “Pescebello Fish Tour delle Isole – speciale Tonnara” che si svolgerà tra Favignana, Levanzo e Marettimo il prossimo weekend, dal 29 giugno all’1 luglio.
La manifestazione è organizzata dal FLAG (Fisheries Local Action Group) – Gruppo di Azione Costiera (GAC) Isole di Sicilia, che punta a promuovere e rafforzare la competitività delle zone di pesca, ristrutturare e orientare le attività economiche, promuovendo pesca-turismo ed itti-turismo senza determinare un aumento dello sforzo di pesca.
L’obiettivo è quello di promuovere la tonnara quale attrattore culturale e la “civiltà della tonnara” come patrimonio storico culturale delle marinerie e dei territori. La tonnara fissa di Favignana, infatti, è in corso di riattivazione, pronta, dopo 11 anni a riprendere la sua storica attività. A partire dal 2016 gli ultimi “tonnaroti”, circa 20 operatori, hanno lavorato e rimesso in mare le reti della tonnara, sistemato il naviglio di pertinenza e altre attività finalizzate alla pesca del tonno in tonnara secondo la tradizione locale.
Sino ad oggi la pesca tradizionale del tonno a Favignana si può solo simulare, come attrazione per i turisti che visitano l’ex stabilimento Florio. Alla fine del mese di maggio e i primi di giugno vengono messe in mare le reti, si effettua la “mattanza” simulata: i tonni pescati vengono subito rilasciati in mare. Ma la tonnara potrebbe già concorrere alla pesca del tonno con una quota pari a 100 tonnellate. Sarebbe l’unica autorizzata alla pesca in Sicilia e la quarta in Italia, le altre tre sono attive in Sardegna. Università degli Studi, Enti di ricerca, altri enti ed istituzioni, inclusi gli ambientalisti hanno dato parere favorevole e supportato scientificamente l’iniziativa anche in relazione alla sostenibilità ambientale.
“La nostra richiesta di riattivazione della tonnara – spiega il sindaco Giuseppe Pagoto – si basa soprattutto su due aspetti: da un lato potrebbe contribuire all’economia dell’isola dando lavoro diretto, anche se stagionale, a circa cento lavoratori, che si occuperebbero anche della preparazione delle strutture sino alla lavorazione del pescato; la cattura del tonno, dall’altro lato, sarebbe una particolare attrazione turistica in grado di fare arrivare a Favignana migliaia di visitatori in un periodo in cui ancora non si registrano considerevoli flussi turistici. Inevitabilmente, dell’attività della tonnara, beneficerebbe tutto il comparto turistico locale a partire dai ristoranti, dalle strutture ricettive e così via. Si vorrebbe significativamente contribuire a mantenere in vita un patrimonio culturale immateriale che ora solo pochi uomini, i tonnaroti, conoscono, e che nel momento in cui dovessero venir meno, determinerebbero la scomparsa della conoscenza della “civiltà della tonnara”.
Sviluppo delle attività locali attraverso processi virtuosi in grado di incrementare l’occupazione e
migliorare in modo duraturo la qualità di vita della comunità locale sperimentando nuove soluzioni e modalità di gestione del territorio: si punta anche a questo per promuovere, aumentare e diversificare una offerta turistica di qualità pronta ad accogliere in ogni stagione, capace di integrare nel flusso turistico anche altri prodotti e servizi che caratterizzano i luoghi. Alla promozione delle risorse naturali e storico-culturali esistenti nel territorio si associano come obiettivi la promozione del consumo consapevole del prodotto ittico della tonnara e la percezione nel consumatore e nel grande pubblico della sostenibilità ambientale della tonnara; inoltre, tutto questo va integrato con la condivisione dell’elevata qualità di alcuni prodotti agroalimentari tipici e di nicchia e la presenza di un’attività di pesca, che si vanno ad integrare con il turismo sportivo, ambientale ed enogastronomico.
Il programma della manifestazione prevede una serie di attività a Favignana, Levanzo e Marettimo che, come accennato, dureranno tre giorni dal 29 giugno all’1 luglio. A Favignana sabato 30 giugno: visita all’ex stabilimento Florio e giro dell’Isola, vite ed escursioni anche nelle altre isole.
Nel pomeriggio del 30 talk show nell’ex stabilimento Florio e a seguire cooking demo. Dopo i saluti di Giuseppe Pagoto, sindaco di Favignana e presidente FLAG – GAC Isole di Sicilia, e di Luigi Biondo, direttore del Polo Museale di Trapani “Pepoli”. Ad aprire il pomeriggio, saranno le poesie e le suggestioni musicali di Maria Guccione accompagnata da Josè Tammaro.

I temi saranno affrontati in tre sessioni con l’intermezzo musicale di Lelio Giannetto. Si parlerà di “Tonni e Tonnare: la storia fa la differenza” con il sindaco di Favignana Giuseppe Pagoto, Giovanni Basciano, vice presidente Agci grital, Franco Andaloro dell’ISPRA e Dario Cartabellotta, dirigente generale della Pesca della Regione Siciliana e presidente del Registro Identitario Pesca Mediterranea. A seguire “Nuove frontiere del food business” con Antonella De Santis, Gambero Rosso, Maria Guccione, esperto enogastronomico e storica, Peppe Giuffrè, cuciniere, Pino Maggiore, chef. Infine, “Tonno, tonnare, cultura e turismo” con Robert Piattelli, ideatore BTO di Firenze, Tony Siino, digital strategist, Dario La Rosa, giornalista e autore del progetto PLASTIC, Sebastiano Tusa, assessore regionale ai Beni culturali ed esperto e studioso cose del mare, Dario Cartabellotta, dirigente generale della Pesca della Regione Siciliana e presidente del Registro Identitario Pesca Mediterranea, Cleo Li Calzi, componente cda Gesap. Infine, verranno premiati i tonnaroti di Favignana.
Nei tre giorni sarà possibile nell’ex stabilimento Florio visitare la mostra pittorica su tonni e tonnare a cura di Grazia Pizzillo e la mostra fotografica di Iacopo Giannini dal titolo “Favignana, luoghi persone e tradizioni”. Inoltre, sono in programma visite guidate alla Grotta del Pozzo e al Centro Tartarughe dell’Area Marina Protetta.
Spazio anche per gli appassionati della bicicletta che domenica 1 luglio potranno partecipare a una pedalata gratuita alla scoperta di percorsi naturalistici Favignana, lungo uno degli itinenari ciclistici dell’isola: appuntamento alla Tonnara Florio, alle 18. La pedalata, che si inserisce nel progetto di sostenibilità ambientale Sole e Stelle delle Egadi, è organizzata dal Comune in collaborazione con Pescebello e FIAB, la Federazione Amici della Bicicletta. Quest’anno Favignana ha infatti ricevuto il massimo riconoscimento fra i comuni più ciclabili d’Italia.

You may also read!

“Il sorriso del pinguino”, una pagina Facebook “solidale” in memoria di Francesca Agate

La scomparsa prematura e repentina di Francesca Agate – giovane ingegnere attivista nel territorio petrosileno – ha scosso e

Read More...

Il quadro di Maria SS del Rosario sbarca dallo Stagnone, folla di fedeli

Grande partecipazione sul Lungomare dello Stagnone, dove tantissimi fedeli si sono radunati per accogliere lo sbarco del quadro di

Read More...

Un anno dopo: omaggio all’artista marsalese Vito Linares

Già è passato un anno da quando il noto artista marsalese, Vito Linares, ci ha lasciato. Mi piace ricordarlo

Read More...

Mobile Sliding Menu