Abbruscato scende in campo: “necessario un confronto con movimenti e associazioni per il bene della città”

In Apertura, Elezioni comunali 2018, Politica, Trapani
Vincenzo Abbruscato

Anteporre il bene della città all’appartenenza politica, lavorando tutti insieme sulle priorità per fare uscire Trapani da una profonda crisi“. Questo in sostanza il messaggio lanciato dall’ex consigliere comunale Vincenzo Abbruscato che stamattina ha presentato in conferenza stampa il nuovo movimento “Trapani con coerenza” che sicuramente sarà rappresentato da una lista alle prossime elezioni comunali trapanesi. Un messaggio forte di inclusione e di confronto, lanciato a tutti i movimenti e agli attivisti della Città, ma diretto anche ai Partiti politici e specialmente al suo partito di appartenenza, il Pd, che “deve aprirsi di più al dialogo, e alle libere opinioni, senza imporre dall’alto, ma piuttosto partendo dalla base”.

“Lancio un metodo – dice Abbruscato – uno strumento che allontani l’idea che i partiti siano quelli che sono, cioè delle macchine elettorali che si accendono prima di ogni elezione… Sto parlando delle primarie, ma non fra persone, quello avverrà dopo, piuttosto sui programmi. Molto spesso il cittadino non comprende questi meccanismi politici, che esulano dagli interessi della Città. Dobbiamo evitare una campagna elettorale odiosa,  fatta di scontri che portano all’autodistruzione. Per questo propongo il confronto con le tante realtà e i tanti movimenti che stanno nascendo in questo periodo. Cosa che approvo e apprezzo tantissimo – prosegue – perché si tratta di cittadini attivi che si mobilitano per Trapani, che ora più che mai ha bisogno di risolvere le grosse problematiche che tutti conosciamo: i trasporti e la situazione aeroportuale, il porto, i disservizi, il sistema di gestione dei rifiuti, la gestione delle partecipate…”.

“Trapani con coerenza, non è in contrapposizione con nessuno, tanto meno con il Pd, che è un grande partito. Anzi io credo che il nostro progetto sia complementare a quello del Pd. Questa città deve assolutamente liberarsi dai personalismi, ho già avviato un dialogo con attivisti, associazioni e movimenti, come ad esempio “Scegli Trapani” di Salvo D’Angelo ed altri amici che si stanno organizzando. Sono felice di questo grande movimento ed attivismo, significa che qualcosa sta cambiando in questa città, e cambia dalle basi, senza imposizioni partitiche. Dobbiamo superare l’odio e le contrapposizioni, la voglia di appartenenza, la voglia di fare, invece va premiata, ora più che mai. Importa pochissimo la storia politica, importa il saper e il voler fare”.

You may also read!

Polizia

Furto aggravato di autovettura a Marsala, arrestato il responsabile

Nella serata del 21 settembre, il personale della Squadra Volante del Commissariato di P.S. di Marsala, ha tratto in

Read More...

Avis provinciale: “la solidarietà non è andata in vacanza”

Nell’Estate 2018 l’Avis in provincia di Trapani ha conferito ai trasfusionali di Marsala e Trapani nel periodo di emergenza

Read More...
Ospedale "Vittorio Emanuele II" di Castelvetrano

Sindacati e Associazioni intervengono contro il declassamento dell’ospedale Vittorio Emanuele II di Castelvetrano

“L’ospedale Vittorio Emanuele II di Castelvetrano non può essere declassato”. Ad affermarlo sono la Cgil, la Cisl, la Uil

Read More...

Mobile Sliding Menu