Arrestato a Trapani un 20enne libico: aveva rapinato e picchiato una prostituta

In Apertura, Cronaca, Trapani

Un 20enne libico, accusato di rapina e lesioni personali nei confronti di una ragazza rumena, è stato arrestato nell’ambito di un’azione congiunta condotta da Polizia e Carabinieri.

Questi i fatti: la notte scorsa la ragazza in questione ha segnalato alla Sala Operativa della Questura di trovarsi nei pressi della piazza Gian Giacomo Ciaccio Montalto e di essere stata vittima di una rapina compiuta da due ragazzi di colore, i quali dopo averla immobilizzata e picchiata, le avevano strappato la borsa che portava a tracollo contenente del denaro, un cellulare e altri effetti personali.

Gli uomini della Squadra Volante della Questura e i Militari dell’Arma dei Carabinieri sono dunque stati protagonisti di un’azione congiunta: hanno raggiunto immediatamente la vittima e dopo averla tranquillizzata ed aver instaurato un rapporto di fiducia, sono riusciti ad accertare la dinamica dell’episodio, acquisendo particolari circa le caratteristiche fisiche e d’abbigliamento dei malviventi. Da lì è iniziata una vera e propria caccia all’uomo con il pattugliamento a “ventaglio” della zona, che ha permesso di rintracciare dopo pochi minuti i predetti malviventi, i quali, a piedi e a passo svelto, si stavano dirigendo verso il centro storico di Trapani, ormai sicuri di rimanere impuniti. I due, intercettati dalle pattuglie, hanno cercato di far perdere le proprie tracce dividendosi. Dopo un rocambolesco inseguimento, anche a piedi, per le viuzze della città, gli uomini in divisa hanno bloccato uno dei rapinatori, mentre l’altro è riuscito a dileguarsi.

Il malvivente bloccato rispondente al nome di Mohammad El Manssouri, ventenne di nazionalità libica, richiedente asilo politico, e con precedenti in materia di reati predatori. Dopo essere stato perquisito, il giovane è risultato in possesso degli oggetti sottratti alla vittima, di due coltelli con lama munita di punta e di alcune dosi di hashish (dovrà rispondere anche di tali comportamenti illeciti). Condotto in Ufficio, Mohammad El Manssouri è stato riconosciuto dalla vittima e, quindi, avvisata l’Autorità Giudiziaria, di concerto con quest’ultima, è stato arrestato e tradotto presso la locale Casa Circondariale. Alla vittima sono stati invece riconsegnati gli averi sottratti.

You may also read!

sovrappasso scorrimento veloce

Sovrappasso danneggiato: dopo nove anni, si va verso la gara

Novità in vista per il sovrappasso dello Scorrimento Veloce che collega l’aeroporto di Birgi e la via Salemi. Nella

Read More...
Elezioni Politiche 2018

Gli 80 giorni che (non) cambieranno l’Italia

Tra 80 giorni voteremo per le elezioni politiche. Come già avvenne 5 anni fa, ai dirigenti dei principali schieramenti

Read More...

Flash di sport: sconfitta per il Marsala Futsal. Domani sera si ritrovano le ex glorie del volley siciliano

FUTSAL. Nulla da fare per il Marsala Futsal. La formazione del presidente Tumbarello, impegnata tra le mura amiche contro

Read More...

Mobile Sliding Menu