Assistenza alla comunicazione, associazione denuncia ritardi a Marsala. L’assessore: “Il servizio partirà la prossima settimana”

In Apertura, Marsala

E’ passato un mese dall’inizio delle attività scolastiche presso le scuole marsalesi, ma il servizio di assistenza alla comunicazione non è ancora partito. A denunciarlo l’associazione “Diamanti Blu”, che riunisce un gruppo di genitori di bambini affetti da disturbi dello spettro autistico. La presidente dell’associazione Perla Francesca Lo Grasso, dopo aver sollecitato l’amministrazione comunale, ha scritto anche al Garante regionale per la disabilità Giovanna Gambino, chiedendo un intervento immediato. “Ricordiamo – scrive la presidente dell’associazione – che il servizio rientra tra quelli strettamente necessari alla cui erogazione le amministrazioni comunali sono obbligate per legge.

Tutti i bambini e ragazzi disabili presenti sul territorio si sono trovati fin dall’inizio dell’anno scolastico privi degli Assistenti alla Comunicazione. […] Ciò rappresenta oltre che una violazione di diritti costituzionalmente garantiti, anche una privazione della dignità dell’essere umano; bambini e ragazzi sordi, ciechi, autistici, con disabilità mentale e/o fisica costretti a frequentare la scuola senza avere alcun supporto alla comunicazione ed alla autonomia, alcuni costretti a non frequentare la scuola per via della mancanza dell’assistente, altri costretti a non fare la mensa a scuola, altri ancora costretti a stare in un angolo perchè privi di assistenza. Mi rincresce dover scrivere questa lettera, ma mi è doveroso a tutela di quella che, purtroppo, è la fascia debole della società, bambini, ragazzi, genitori e familiari che non solo sono stati catapultati in una situazione di disagio e di diversità, ma che anche si ritrovano ad affrontare tale situazione completamente da soli e privi del necessario sostegno previsto dalla legge. Confidando nel buon senso chiedo, pertanto, che l’Amministrazione Comunale si attivi immediatamente per avviare il servizio che sarebbe dovuto partire già un mese fa come nelle città di Trapani e Mazara del Vallo e chiedo, al fine, un intervento immediato e puntuale da parte del Garante della Disabilità, dott.ssa Gambino”. Contattata dalla nostra redazione, l’assessore alle politiche sociali Clara Ruggieri, assicura che il disagio sta per concludersi. Nei giorni scorsi sono scaduti i termini dell’avviso pubblico rivolto alle cooperative candidate che garantiranno l’assistenza ai bambini e ai ragazzini disabili. Nelle prossime ore le famiglie interessate saranno chiamate a ritirare i voucher per la scelta della cooperativa cui far riferimento. “Il servizio – garantisce l’assessore Ruggieri – partirà la prossima settimana”.

You may also read!

Casa Circondariale Trapani Carcere

Scrive la compagna di un detenuto: “Più tutela per i bambini nei colloqui in carcere”

Riceviamo e pubblichiamo la lettera inviata al direttore della Casa circondariale di Trapani dalla compagna di un detenuto. La

Read More...

L’universo è un computer Quantistico. Ignazio Licata, Fabrizio Tamburini e la sfida dei fisici al codice cosmico

Il fisico siciliano Ignazio Licata, da anni residente a Marsala, ed il collega veneziano Fabrizio Tamburini, già noti per

Read More...
Consiglio comunale Alcamo 19 novembre 2018

Il Consiglio comunale di Alcamo ha iniziato la discussione sul DUP 2019-2021

Questa sera sarà messo in votazione, all’interno dell’Aula Falcone-Borsellino, l’atto di programmazione triennale. Nel corso della seduta consiliare, tenutasi

Read More...

Mobile Sliding Menu