La Bianco Arancio Petrosino vince in casa contro l’Aics Montevago

In Petrosino, Sport
Bianco Arancio Petrosino

Vince il Bianco Arancio Petrosino, e lo fa contro una delle dirette concorrenti alla vittoria finale del campionato, l’Aics Montevago. Al “Comunale” di Petrosino i giallorossi vincono 2-1, con un “ribaltone” consumatosi negli ultimi minuti di gioco.
Mister Alagna deve fare a meno di Pellegrino, fuori sede, De Pasquale squalificato, Montalto e Saladino non in perfette condizioni di forma. Grazie ai due nuovi innesti Consentino e Panitteri rimodula il proprio 4-3-3 facendo tornare Gabriele nella posizione naturale di centrale difensivo, accanto a Genovese. Con Angileri in porta, completano il pacchetto arretrato Piccione a sinistra e Paladino a destra. In cabina di regia Lombardo, protetto da Catania e Ben Dziri; Panitteri prima punta, Consentino ala sinistra e Barraco ala destra.

Al minuto 11 la prima ghiotta occasione per il Bianco Arancio: Consentino entra in area ma calcia frettolosamente addosso a Cicchirillo. Pochi istanti dopo, è ancora il centrocampista classe ’83 a concludere di testa, di poco alto. Al 29′ si fanno vedere gli ospiti con un pericoloso colpo di testa di Valenti sugli sviluppi di un angolo. Al 40′, Panitteri serve di suola capitan Catania in sovrapposizione, che calcia di prima ma un soffio alto. L’ultimo tiro del primo tempo è montevaghese, ma la conclusione di Mauceri è centrale. Nella ripresa Alagna toglie subito uno spento Lombardo, spostando Ben Dziri davanti alla difesa e Consentino in mediana, inserendo Lodato all’ala. Il primo tiro della frazione, è proprio del neo-entrato. Al 56′, gli ospiti passano: azione sviluppata sulla destra, traversone e sponda di testa di Piazza, sul pallone arriva Ciliberto che sempre di testa angola velenosamente senza che Angileri può far nulla. Lo 0-1 scuote i locali e Genovese fa le prove del gol al 73′ con una bella punizione su cui deve volare Cicchirillo. Girandola di cambi da una parte e dall’altra, con Alagna che getta nella mischia Parrinello, Isaia, Oliva e Felicetti.

Al minuto 82 l’arbitro (Rocco Mancuso di Trapani) indica il dischetto quando Oliva viene steso in piena area di rigore. Dal dischetto, Genovese timbra per la quarta volta il cartellino in quattro partite. Dopo il 90′, comincia una partita nella partita con Mancuso che lascia giocare addirittura fino al 99′. Nel secondo minuto di recupero, il Petrosino la ribalta: Panitteri si avventa di controbalzo sul pallone con uno splendido sinistro che si infila a fil di palo. Prima del termine del match, c’è ancora spazio per il rosso (doppia ammonizione) a Parrinello e per il curioso allontanamento da parte dell’arbitro del dirigente accompagnatore ospite che faceva funzioni di guardalinee (come previsto dal regolamento in 3° Categoria). Per il Bianco Arancio, si materializzano tre punti d’oro, in attesa di concludere l’anno solare con due trasferte, la prima domenica 10 dicembre a Castellammare del Golfo.

You may also read!

presepe -più-bello-città-di-marsala-enrico-piccione (1)

Al via a Marsala il concorso “Il Presepe più bello”

Il concorso “Il Presepe più Bello” (dedicato ad Enrico Piccione), organizzato negli anni da Calogero Ferreri, è giunto alla

Read More...
porto consegna lavori

Porto di Marsala, consegnata la prima area per l’inizio dei lavori

Questa mattina nella sede della Guardia Costiera di Marsala, presenti il comandante Gianluigi Bove, il sindaco di Marsala Alberto

Read More...

Appello della Uil ai commissari di Castelvetrano: “Necessario scongiurare il rischio di dissesto finanziario”

Il segretario generale della Uil Fpl Trapani Giorgio Macaddino scrive alla commissione straordinaria del comune di Castelvetrano per fare

Read More...

Mobile Sliding Menu