Concorso Lions Club arti e mestieri siciliani, vince il Liceo Scientifico di Marsala

Concorso Lions Club arti e mestieri siciliani, vince il Liceo Scientifico di Marsala

Concorso Lions Club arti e mestieri siciliani, vince il Liceo Scientifico di Marsala

Il Liceo Scientifico “P. Ruggieri” di Marsala ha vinto il 1° premio del Concorso di idee sul tema di studio distrettuale del Lions Club “Antiche arti e mestieri della tradizione siciliana: occasioni di sviluppo sociale ed economico”. Il Concorso è rivolto agli studenti degli Istituti Superiori siciliani.

Le finalità del bando, predisposto dall’architetto Andrea Donsì, è quella di favorire la riscoperta, la conoscenza e la divulgazione culturale dell’artigianato locale attraverso studi ed approfondimenti, per formulare delle proposte di valorizzazione di queste risorse in termini di sviluppo sociale, economico ed occupazionale. La Cerimonia di premiazione si è svolta domenica 9 aprile a Dittaino in provincia di Enna, dove la Commissione giudicatrice presieduta dal Governatore del Distretto 108Yb, Vincenzo Spata, ha conferito il Primo Premio al Liceo marsalese, un viaggio studio presso il Museo Etnoantropologico di Niscemi, offerto dal Distretto contribuendo alle spese di trasporto e vitto dei ragazzi e del docente accompagnatore.

Questa la motivazione: “Per il notevole interesse della ricerca svolta sulle antiche arti e mestieri del proprio territorio e per l’originalità della proposta di valorizzazione formulata”. Il premio è stato ritirato da Francesco Gandolfo, Presidente del Lions Club di Marsala. In questo ambito il Lions di Marsala che ha promosso il Concorso nella nostra città con attività di supporto agli Istituti Superiori aderenti, insieme ai docenti e dirigenti degli stessi, si aggiunge un altro “fiore all’occhiello” della città lilybetana, grazie all’impegno dei giovani studenti e alla sinergia di azioni fra scuola e associazioni. Tra gli altri eventi di questa giornata c’è da aggiungere che il Lions Club di Marsala ha contribuito finanziariamente, insieme ad altri club del territorio, all’assegnazione di un cane guida ad una persona non vedente.