Finisce in parità la sfida tra il Marsala e il Licata, giocata su un pessimo fondocampo

In MARSALA, Sport

E’ terminato con un pareggio a reti inviolate il big match della decima giornata del massimo campionato regionale tra il Marsala calcio ed il Licata. Le due squadre si sono divise la posta in palio, senza farsi male reciprocamente, mantenendo le rispettive posizioni di classifica ed allungando di un punto sul Dattilo, caduto rovinosamente in quel di Caccamo.

A tener banco al termine della sfida le dichiarazioni del presidente Giuseppe Milazzo che ha sottolineato le pessime condizioni del manto erboso del Nino Lomardo  Angotta  “mi scuso con la società ospite e con gli spettatori per il fondocampo indecente. Chiediamo al primo cittadino che venga accelerato l’iter per l’affidamento dello stadio, possibilmente entro le prossime due settimane, altrimenti ci troveremo costretti a chiedere di giocare in campo neutro”. Situazione che ormai da anni diventa oggetto di lamentela da parte di tutti coloro che si sono susseguiti al comando della società lilybetana. Alle prime piogge il terreno di gioco del Municipale diventa un pantano.

Al termine di una gara equilibrata e con pochissime occasioni da goal, il risultato è stato sostanzialmente giusto. Le due squadre hanno chiuso in dieci uomini per le espulsioni di Giardina e Librizzi e all’ultimo dei quattro minuti di recupero, è stato strepitoso il portiere azzurro a deviare in corner una insidiosa punizione dai 35 metri di Civilleri. Pochi i sussulti nella prima parte di gara, con il Marsala costantemente impegnato nel possesso palla ed il Licata bravo ed ordinato a difendersi. Nella ripresa, la squadra di Galfano ha tentato con maggior insistenza di fare la partita, concedendo il fianco alle ripartenze azzurre. Questa la sintesi di una partita dove ha vinto la presenza di pubblico, circa 1500 spettatori, che ha onorato al meglio la giornata azzurra indetta dalla dirigenza marsalese.

In sala stampa, mister Ignazio Chianetta ha dichiarato: “Pareggio sostanzialmente giusto, al termine di una bella partita. Siamo riusciti a preservare la leadership e ci auspichiamo di poter continuare a guardare tutti dall’alto verso il basso“. Il collega Angelo Galfano, marsalese alla guida del Licata, ha sottolineato: “La partita è stata condizionata dal campo che conosco molto bene. Infatti, immaginando che fosse un pantano ho cambiato metodo di gioco e chiedendo ai miei giocatori di non uscire palla a terra dalla difesa. Risultato giusto“.

You may also read!

Rocca del Gallo vandalizzato_19.11.2017_1

Campobello, vandalizzato il parco urbano di Rocca del Gallo. Amarezza delle istituzioni

Vandali in azione domenica pomeriggio nel parco urbano di Rocca del Gallo. Ignoti hanno danneggiato le capannine in legno

Read More...
Crollo di un vecchio magazzino a Paceco

Crollo di un vecchio magazzino a Paceco. Il sindaco: “area transennata e già sottoposta a sorveglianza”

Il sindaco di Paceco, Biagio Martorana, interviene per alcune precisazioni, in merito al parziale crollo di un vecchio magazzino

Read More...

A Custonaci la presentazione di un volume sull’Aghadir di Pizzo Monaco

Venerdì 24 novembre, alle ore 18.00, presso la Sala Conferenze Solina Quartana del Santuario Maria SS. di Custonaci sarà

Read More...

Mobile Sliding Menu