Lancia Pantesca torna a casa, partenza dal Porto di Marsala dopo la ricostruzione

In Isole, Marsala, Pantelleria, Sport
Lancia Pantesca

Lancia Pantesca 510 attraversa il Canale di Sicilia e torna a casa. Dopo circa un decennio la nuova Lancia Pantesca molla le cime, spiega le vele da Marsala a Pantelleria. A bordo della nuova Lancia 510, dopo avere assemblato l’imbarcazione sono partiti dal porto lilybetano, Francesco Belvisi ed Alessandro Torresani approdando sotto il Castello di Barbacane in Pantelleria. “Riportare la lancia che abbiamo ricostruito dopo anni di assenza di nuove lance, poterla provare su una media navigazione, è stato il più bel rientro a Pantelleria per un pantesco (e per la lancia )”, ha detto Francesco Belvisi. Venuto a mancare nel 2007 l’ultimo Maestro d’Ascia di Pantelleria, Francesco Valenza, le lance hanno rischiato di scomparire definitivamente poiché da allora, non venendone costruite di nuove, di anno in anno si è registrato un numero sempre inferiore di barche partecipanti alle regate. Frutto dell’arte sapiente e secolare dei Maestri d’Ascia, nel 2010, la lancia pantesca viene inserita nel R.E.I (Registro delle Eredità Immateriali Sicilia), istituito secondo le indicazioni dell’UNESCO, che ha lo scopo di identificare, classificare, salvaguardare e promuovere quella parte della cultura siciliana soggetta a forte rischio di estinzione.

“Lancia 510 nasce dalla nostra passione e dall’amore per il mare, per Pantelleria e per le sfide – dichiara Daniele Cevola cofondatore di Livrea Yacht insieme a Francesco Belvisi -. Per riprogettare la barca, non essendo più reperibili i progetti cartacei, ci siamo basati sui modelli tridimensionali realizzati grazie ad un rilievo fotogrammetrico delle lance esistenti. Successivamente le macchine a controllo numerico hanno tagliato e lavorato parte delle componenti in legno”. Lancia 510 di Livrea Yacht : barca a vela da regata di 5,10m in legno tipica dell’isola di Pantelleria. Realizzata a Palermo in collaborazione con il cantiere Ges.Nav. s.r.l, il progetto ha visto la partecipazione di importanti partner come: Autodesk, per i software Fusion360° e 123D catch, Akzo Nobel Coatings, per vernici e collanti, ed Elvstrøm Sails che ha fornito supporto per la progettazione e realizzazione delle vele.

You may also read!

Chiusura al traffico serale per il centro di Castellammare: tre bus navetta gratuiti in funzione per i festeggiamenti in onore della Patrona

L’amministrazione di Castellammare del Golfo informa che da stasera sarà nuovamente chiuso al traffico serale, esclusi i residenti e

Read More...
Assessorato funzione pubblica e autonomie locali

Indennità di giunta, la Regione ha archiviato l’esposto dell’ex segretario comunale Ricupati. Il sindaco Surdi: “Finalmente chiarezza”

Si è concluso il procedimento amministrativo espletato dal dipartimento delle Autonomie Locali della Sicilia sulle presunte irregolarità nel calcolo

Read More...
Polifonia Trapanese

Il 21 agosto a Trapani la presentazione del libro “Polifonia Trapanese”

Nel cortile del Palazzo Berando Ferro – in corso Vittorio Emanuele 75 a Trapani – martedì 21 Agosto alle

Read More...

Mobile Sliding Menu