La “young” band del musicista marsalese Peppe Porcelli incanta Marettimo al Jazz Festival

La “young” band del musicista marsalese Peppe Porcelli incanta Marettimo al Jazz Festival

La terza edizione del Marettimo Jazz Festival, che si è chiuso sabato scorso nei locali dell’Oratorio parrocchiale dell’isola, ha visto tra gli altri una band d’eccezione: quella guidata dal marsalese Peppe Porcelli. Il maestro, docente del Conservatorio di Musica “A. Scontrino” di Trapani, ha coinvolto nella sua Pepor’s Band Orchestra, alcuni allievi, giovani musicisti che hanno eseguito un repertorio jazz mostrando tutta la propria bravura, spziando da Steve Wonder a Joe Zawinul e Al Jerreau.

Puntare sui giovani in ambiti artisti è sempre una carta vincente oltre che un grande esempio. A salire sul palco con il pianista Peppe Porcelli alle tastiere – la stessa serata del chitarrista Francesco Buzzurro –: Vito Vultaggio alla batteria, Vito Vulpetti al basso, Salvatore De Vita alle percussioni, Giovanni Balistreri e Marco Caterina al sax tenore, Alessandro Mancuso e Giorgia Grutta al sax contralto, Tommaso Miranda al sax baritono, Alberto Anguzza e Gianvito Genna alla tromba, Grazia Buffa voce, Francesco Di Giovanni alle chitarre.