Massima allerta meteo in Sicilia Occidentale: scuole e asili chiusi a Marsala, Trapani e Partanna

In Apertura, Regione
Allerta rossa

A pochi minuti dalla comunicazione dell’allerta rossa in Sicilia Occidentale per la giornata di sabato 3 novembre, la Prefettura di Trapani e gran parte dei Comuni della provincia si sono attivate per avvisare la popolazione e prendere provvedimenti a tutela della pubblica incolumità.

Il sindaco di Marsala Alberto Di Girolamo, nella qualità di autorità locale ha immediatamente convocato il C.O.C. ovvero il Centro Operativo Comunale. Dirigenti e funzionari del Comune, con l’ausilio di componenti esterni quali i responsabili del servizio di igiene Pubblica e delle Associazioni di Protezione Civile e con il coordinamento del primo cittadino hanno posto in essere i primi provvedimenti precauzionali per fronteggiare un’eventuale emergenza causata da abbondanti piogge. In ragione di ciò, il sindaco di Marsala ha disposto per la giornata di sabato 3 novembre la chiusura degli asili e delle scuole di ogni ordine e grado; fino alla mezzanotte di sabato è prevista inoltre la chiusura al traffico della via Mazara Vecchia, nonché la costante sorveglianza del sottopasso di via Ugdulena che verrà chiuso in caso di necessità; sarà inoltre attivato il centralino della Polizia Municipale per tutta la durata dell’emergenza, anche nelle ore notturne, per la segnalazione di eventuali pericoli e/o disagi. Il centralino della Polizia municipale è raggiungibile telefonando allo 0923993100 o al 0923723303. Pattuglie saranno operative costantemente sul territorio.  “Con l’assessore Accardi, il dirigente Francesco Patti e con il commissario Salvatore Pocorobba, nonché con tutti gli altri componenti del C.O.C. – sottolinea il sindaco Di Girolamo – abbiamo fatto una disamina dei rischi potenziali e attuato dei provvedimenti preventivi. Inoltre il Libero consorzio dei Comuni terrà sotto controllo le due strade S.P. 21 e S.P. 84 che come è dato sapere, in caso di pioggia sono particolarmente a rischio. Sotto controllo teniamo anche il fiume Sossio. Da parte mia l’invito ai cittadini è quello di limitare al massimo le uscite dalle proprie abitazioni se non in caso di effettivo bisogno. Continueremo, inoltre, il monitoraggio pronti a fronteggiare eventuali problematiche che si dovessero verificare”.

Anche il sindaco di Trapani Giacomo Tranchida ha disposto con un’apposita ordinanza la chiusura di scuole e asilo presenti nel territorio comunale. Decisione analoga è stata adottata dal sindaco di Partanna Nicola Catania, che ha esteso il provvedimento di chiusura disposto per le scuole e gli asili, anche al Cimitero comunale. Vietato inoltre a scopo cautelare il transito e la sosta sui terreni adiacenti l’alveo del fiume Belice sinistro e basso Belice a partire dal 2 novembre e fino alle 24 del 3 novembre e comunque fino a conclusione della vigilanza rinforzata da parte degli enti preposti al controllo e monitoraggio del fiume. Apposita segnaletica stradale è stata installata lungo la strada in prossimità del ponte sul fiume Belice sinistro e che segna il confine tra le due provincie di Trapani e Agrigento, presso la strada che dalla SS188 porta al fiume Belice sinistro in c/da Perollo e nei pressi di C/da Girifittino. Il primo cittadino raccomanda inoltre alla cittadinanza di stare debitamente distante da luoghi pubblici di aggregazione del comune di Partanna, incluse le Ville Pubbliche, giardini, aree a verde, parchi giochi, al fine di scongiurare potenziali pericoli per la . caduta di alberi o rami lunghi appesantiti dalle acque meteoriche, e di non sostare presso o sotto alberi al fine di scongiurare il pericolo di cadute e/o di scariche elettriche. L’ordinanza sindacale è stata notificata ai dirigenti scolastici, alla Prefettura di Trapani, alla stazione dei Carabinieri di Partanna e al corpo di Polizia Municipale.

“Ho già attivato tutti i dirigenti, il personale reperibile e le associazioni di volontariato della Protezione Civile che saranno pronti ad intervenire immediatamente in caso di necessità – annuncia il sindaco di Petrosino Gaspare Giacalone -. Sono pronte anche alcune imprese locali qualora ce ne fosse bisogno. Allo stato attuale invito la cittadinanza a usare cautela negli spostamenti, evitare di sostare in prossimità di alberi, pali dell’illuminazione, cornicioni, strutture o muri precari etc etc. Evitare anche la permanenza per tempi prolungati in scantinati, zone di scavo, fossati o comunque sotto il livello del mare. Particolare riguardo per bambini, anziani o persone con difficoltà motorie”.

Dopo le piogge insistenti che hanno accompagnato le giornate di Ognissanti e della Commemorazione dei Defunti, si va incontro ad un ulteriore peggioramento delle condizioni meteo in Sicilia per sabato 3 novembre. La Protezione Civile Regionale ha diramato infatti una nuova allerta, di livello compreso tra rosso ad arancione in tutta l’isola. In particolare, sono previste precipitazioni diffuse a prevalente carattere di rovescio o temporale, sui settori occidentali e versanti meridionali centrali della Sicilia, con quantitativi cumulati da elevati a molto elevati. Le previsioni parlano di precipitazioni particolarmente diffuse e persistenti sui settori occidentali, con forti raffiche di vento, frequente attività elettrica e mareggiate. Lo stato di allerta rossa è quello più in assoluto più elevato in termini di rischio idrogeologico. La preoccupazione maggiore riguarda, inevitabilmente, possibili esondazioni di fiumi e corsi d’acqua ed eventi franose nelle zone montuose o collinari.

Il bollettino della Protezione Civile, con annessa allerta meteo, è già stato inoltrato ai sindaci dei Comuni siciliani, ai commissari del Liberi Consorzi e ai direttori dei Parchi e delle Riserve, affinchè prendano le dovute precauzioni a tutela delle proprie comunità.

Il sindaco di Castellammare del Golfo invita la cittadinanza alla prudenza: “quando sono in corso i temporali – scrive Nicolò Rizzo in una nota inviata agli organi di stampa – raccomando di non sostare in locali seminterrati, prestare attenzione alla guida se ci si trova in auto al momento delle forti piogge previste nelle prossime ore ed evitare le zone esposte al vento per il possibile distacco di oggetti, rami e altri elementi”.

Anche il sindaco di Mazara Nicola Cristaldi invita i suoi concittadini alla massima prudenza e a limitare gli spostamenti nelle prossime ore.

Annullati i collegamenti via mare con le isole minori, già cancellati nei giorni scorsi, sempre a causa del maltempo.

You may also read!

Casa Circondariale Trapani Carcere

Scrive la compagna di un detenuto: “Più tutela per i bambini nei colloqui in carcere”

Riceviamo e pubblichiamo la lettera inviata al direttore della Casa circondariale di Trapani dalla compagna di un detenuto. La

Read More...

L’universo è un computer Quantistico. Ignazio Licata, Fabrizio Tamburini e la sfida dei fisici al codice cosmico

Il fisico siciliano Ignazio Licata, da anni residente a Marsala, ed il collega veneziano Fabrizio Tamburini, già noti per

Read More...
Consiglio comunale Alcamo 19 novembre 2018

Il Consiglio comunale di Alcamo ha iniziato la discussione sul DUP 2019-2021

Questa sera sarà messo in votazione, all’interno dell’Aula Falcone-Borsellino, l’atto di programmazione triennale. Nel corso della seduta consiliare, tenutasi

Read More...

Mobile Sliding Menu