Il Movimento Erice che vogliamo lancia le primarie di coalizione e candida a sindaco Gianvito Mauro

Il Movimento Erice che vogliamo lancia le primarie di coalizione e candida a sindaco Gianvito Mauro

Sulle primarie del Pd che si terranno il prossimo 22 gennaio, irrompe il movimento Erice che vogliamo, con una nota destinata a ridisegnare gli scenari politici che si erano determinati in queste settimane, con la presentazione di tre candidati democratici e l’iniziale endorsement del sindaco Giacomo Tranchida a sostegno di Daniela Toscano nella sfida con Laura Montanti e Francesco Todaro.

“Abbiamo aspettato, sperato e sollecitato che la politica organizzata potesse fare esperienza e tesoro degli errori del passato che oggi vedono l’incertezza del domani. Da tempo sollecitiamo un tavolo politico alla segreteria del PD ericino per rilanciare la coalizione politica e programmatica per Erice. Apprendiamo dalla stampa di scelte legittime, ma forse autoreferenziali, riguardanti le primarie interne allo stesso PD. Rilanciamo, invece, le primarie di coalizione, estese a tutti i Movimenti civici per il programma di governo”. Il Movimento si dice orgoglioso dei dieci anni alla guida di Erice con il sindaco Giacomo Tranchida, rivendicando i risultati raggiunti e le opere realizzate: “Ci hanno deriso, quando nel 2007 con i video nei comizi nelle piazze e nei quartieri spiegavamo alle persone le nostre idee e i nostri progetti. Ebbene, se qualcuno vuole, e comunque lo faremo noi in campagna elettorale, potrà rendersi conto che molte delle visioni “per Erice che Vogliamo” che abbiamo proiettato sono state faticosamente ma tempestivamente realizzate”. Ma il passaggio più clamoroso della nota diffusa agli organi di stampa riguarda la decisione, maturata in seguito di una riunione tenutasi con il sindaco Tranchida, il presidente del Consiglio Romano, l’assessore Catalano, i consiglieri Genco, Agliastro, Ingrasciotta, Spagnolo e Martinez, di ufficializzare la candidatura a sindaco di Erice dell’attuale assessore Gianvito Mauro portavoce del Movimento e cofondatore dello stesso fin dalla sua nascita nel 2006. Il Movimento Erice che vogliamo metterà a disposizione del suo candidato sindaco le sue liste per le primarie di coalizione, “ribadendo ancora una volta che chi in questi anni ha fatto di tutto e il contrario di tutto per rallentare l’azione di governo, e ci riferiamo per esempio ed in ultimo alle bocciature delle delibere per la deroga per la realizzazione del Campus e per il progetto sociale di riqualificazione delle periferie, non troverà nessuno spazio all’interno della coalizione che sosterrà il nostro candidato”. “Solleciteremo ancora in questi giorni, con lo spirito di lealtà che ci contraddistingue – conclude la nota – un incontro con i vertici comunali del PD, nostro primo alleato politico oltre ai movimenti e associazioni, e con i loro candidati sindaci alle primarie, per insieme calendarizzare date, modalità di svolgimento e dettagli delle primarie di coalizione, al fine di individuare la figura migliore che dovrà rappresentare i cittadini ericini per la prossima legislatura”.

Con un successivo comunicato, il Movimento Erice che vogliamo ha ufficialmente invitato il segretario comunale del Pd Gianrosario Simonte e i tre candidati Toscano, Todaro e Montanti a un incontro volto a definire modalità e dettagli per lo svolgimento delle primarie di coalizione. La nota, firmata da Mauro, fissa anche il giorno, l’ora e il luogo dell’incontro, che dovrebbe tenersi sabato 14 alle ore 10 presso la sede del Movimento in via Corridoni 7, o in altra sede e data da concordare, a condizione che il confronto avvenga prima delle primarie del Pd.

Segui ItacaNotizie.it
su Facebook!