Petrosino: approvazione dell’atto di indirizzo per il Piano Regolatore Generale Partecipato

Grande soddisfazione per l’approvazione all’unanimità dell’atto d’indirizzo per il Piano Regolatore Generale Partecipato”, queste le parole del consigliere comunale Luca Facciolo, che aggiunge: “Adesso si da mandato all’Amministrazione per mettere in opera tutte le procedure per la revisione del Piano Regolatore Generale vigente. Chiaramente lo strumento urbanistico è fondamentale per lo sviluppo urbano e commerciale del paese. Finalmente si potrà programmare in maniera organica e generale avendo un’idea di sviluppo del territorio nel suo complesso”. L’atto di indirizzo per il Piano Regolatore Generale Partecipato è stato approvato all’unanimità durante l’ultimo consiglio comunale di Petrosino, alla presenza di tutti i quindici consiglieri di maggioranza e di opposizione. Un atto importantissimo e propedeutico, che getta le basi affinché la città si doti di un moderno piano urbanistico generale, fondamentale per dare i giusti indirizzi di sviluppo urbanistico, ma anche economico, commerciale e ambientale. La proposta di delibera è stata relazionata dal consigliere di maggioranza, Luca Facciolo, che si è detto soddisfatto della piena condivisione di questo atto d’indirizzo, che – a suo dire – è un risultato importante non solo per una parte politica, ma soprattutto per tutti i cittadini. “Con questo atto, metteremo finalmente mano all’iter per l’approvazione del Piano Regolatore Generale – ha detto il sindaco Gaspare Giacalone – e lo faremo ancora una volta con la partecipazione di tutti i cittadini. E’ incredibile come questa città sia ancora legata ad un piano comprensoriale del 1978 che ha visto in passato solo dei vani tentativi nel 1998, poi nel 2002 e ancora nel 2008 ma che non hanno portato a nulla di concreto. Sono particolarmente soddisfatto, anche a nome di tutta la mia Giunta, perché stiamo dando un messaggio politico forte, condiviso da tutti nel momento in cui si propone di dare per la prima volta alla città il suo documento tecnico fondamentale”.