Progetto TuttixTutti, premiata la parrocchia Cristo Re di Valderice

In Valderice
Chiesa_Madrae_Cristo_Re_Valderice_01

Sono stati proclamati online sul sito www.tuttixtutti.it i 10 vincitori di TuttixTutti, il concorso che premia i progetti di utilità sociale delle parrocchie.

Si è conclusa con un bilancio estremamente positivo un’edizione che ha registrato una straordinaria partecipazione. Ben 567 le candidature pervenute su cui la commissioni si è dovuta pronunciare: tra i criteri di valutazione, come l’utilità sociale dell’idea, la possibilità di risolvere, grazie al progetto, problematiche presenti nel tessuto sociale, la capacità di dare risposta a bisogni individuali e/o collettivi della comunità di riferimento e l’eventuale creazione di nuovi posti di lavoro.

Ad aggiudicarsi il primo premio di TuttixTutti è stata la parrocchia Santi Pietro e Paolo di Catania con “Accogliere”, un progetto triennale che intende offrire un tetto a chi attraversa una situazione di disagio. L’intera comunità parrocchiale si è mobilitata per ristrutturare una casa, donata alla parrocchia dal parroco emerito Padre Giovanni Piro scomparso nel 2009, da destinare all’accoglienza di famiglie in difficoltà.

Obiettivo dell’iniziativa, promossa dal parroco Don Alfio Carciola insieme alle realtà parrocchiali Pax Christi e il Gruppo di Solidarietà, è di “accogliere” chi ha bisogno aiutandolo a superare un momento critico. L’ospitalità, in comodato d’uso gratuito, dura un anno per favorire una rotazione e accogliere più nuclei familiari. Dal maggio 2017 la casa è stata abitata prima da una coppia di nigeriani con un bimbo poi da una ragazza madre con un figlio, attualmente ancora ospite della struttura insieme ad una coppia di marocchini.

Il progetto, avviato grazie ad un finanziamento di Banca Etica ed al sostegno diretto dei parrocchiani, subirà adesso una considerevole accelerazione grazie al contributo ottenuto; sarà possibile, infatti, realizzare in tempi brevi l’impianto fotovoltaico, il riscaldamento a pallet insieme all’orto con serra per la produzione di ortaggi oltre alla gestione delle spese e delle utenze. A queste iniziative si affiancherà anche la realizzazione di un “Home Restaurant”, un luogo dove organizzare pranzi e cene solidali, in cui lavoreranno gli abitanti della casa coadiuvati dai volontari.

Un progetto di riscatto sociale e di integrazione pensato dalla parte dei bambini è, invece, la proposta della parrocchia Cristo Re di Valderice (Tp) che ha vinto il quinto premio da 6.000 € per la realizzazione di una ludoteca per bambini all’interno del carcere di Trapani. Questo l’obiettivo di “Giochi senza sbarre… e non solo” che intende realizzare uno spazio attrezzato per i bambini, nella fascia di età da 4 a 12 anni, all’interno della Casa Circondariale, coordinato dai giovani volontari della parrocchia e da operatori qualificati. Un’iniziativa di grande rilievo sociale che si propone di favorire l’incontro tra figli e genitori promuovendo sia l’accoglienza dei detenuti nella comunità parrocchiale che un adeguato supporto per i bambini aiutandoli ad elaborare il disagio del distacco.

You may also read!

Pallamano Femminile Marsala verso la A1, domani incontro con la stampa

La squadra di Pallamano femminile di A2, Leali Marsala, a suon di vittorie, ha conquistato il diritto a partecipare

Read More...
ragazzo coma

Si è risvegliato dal coma il giovane che era stato schiacciato da un camion

Si è risvegliato, in modo a quanto sembra autonomo, Manuele Bendahmane. Il giovane marsalese di origine marocchina, era stato

Read More...

Percorso emozionale col body-fly per gli Scout Agesci Marsala 2

Il mondo dei nostri giovani, oggi, ha grosse difficoltà a vivere le proprie emozioni, i propri stati d’animo. Tutti

Read More...