Rifiuti, biodistretto e politiche fiscali: interviene l’assessore Luca Badalucco

Rifiuti, biodistretto e politiche fiscali: interviene l’assessore Luca Badalucco

“Con l’approvazione del Piano di Intervento da parte dell’Assessorato Regionale questa amministrazione sta portando avanti tutti gli adempimenti affinchè si possa uscire dal tunnel dell’Ato Belice Ambiente per imboccare la via di uno scenario sostenibile”. Ad affermarlo è l’assessore del Comune di Petrosino Luca Badalucco. In vista della scadenza che fissa al 9 giugno il termine di presentazione delle offerte da parte di ditte esterne per partecipare alla gara di appalto rifiuti. “I nostri obiettivi – continua Badalucco – sono: maggiore efficienza del servizio di raccolta e degli operatori; passaggio alla “ tariffa puntuale” tramite un sistema di monitoraggio dei rifiuti con pesatura e indicatori sulla tipologia dei rifiuti; attenzionare fortemente i rifiuti pericolosi ed ingombranti al fine di bonificare il territorio ed evitare inquinamenti ambientali; piazzare in giro per la città delle macchinette automatiche per raccolta dei rifiuti, tra cui bottiglie, lattine, ecc; fare rispettare calendari e modalità di raccolta con precise regole”.

L’assessorato alle attività produttive del Comune di Petrosino, inoltre, ha già avviato un percorso del biologico e continuerà a farlo con nuovi progetti. “Quest’amministrazione – continua Badalucco – già dal suo insediamento ha mostrato un’attenzione particolare al biologico, dando vita al Biodistretto. Oggi possiamo dire che ce l’abbiamo fatta: stiamo, infatti, definendo un’associazione di Comuni con cui si stipulerà un accordo per la gestione sostenibile delle risorse locali partendo dal modello Biologico”. Un  Biodistretto territoriale rappresenta una soluzione innovativa per la promozione del territorio, con la messa in rete di risorse naturali, culturali e produttive per la salvaguardia dell’ambiente. Petrosino è il Comune capofila e ha già coinvolto altri 16 Comuni della provincia di Trapani. Nel mese di aprile dello scorso anno è stato sottoscritto un protocollo d’intesa, mentre a maggio 2016 – nei giorni  29, 30 e 31 – si procederà alla firma dello statuto.

Seguendo questo percorso del biologico, il Comune di Petrosino è diventato partner del progetto “Centre – Citizen”, finanziato dalla Comunità Economca Europe, che si pone l’obiettivo di promuovere scambi di esperienze tra Paesi sui percorsi biologici e ambientali. Il 29, 30 e 31 maggio prossimo si terrà un convegno a Petrosino che vedrà la partecipazione di rappresentanti provenienti da: Cipro, Lettonia, Macedonia, Slovenia, Francia, Repubblica Ceca e San Leo, oltre alla Commissione Interparlamentare del Senato della Repubblica, accompagnati dal Presidente Antonio Ferrentino  dell’Associazione Nazione le delle Città de BIO. “Ritengo che l’evento – ha detto l’assessore Badalucco – sarà di elevata importanza e che ci vedrà protagonisti attivi e lungimiranti dando la possibilità di fare vedere le nostre bellezze naturali e paesaggistiche nonché la bontà dei nostri prodotti.

Infine, l’assessorato alle attività produttive sta lavorando al tema delle “politiche fiscali e premialità”. E’ stato approvato, in seduta di consiglio, un Atto di Indirizzo per porre in essere delle misure di sostegno per alcune tipologie di utenti, tra cui nuove attività commerciali, piccole industrie e aziende; attività legate alla promozione turistica; attività di vendita e distribuzione di prodotti esclusivamente biologici. “Analoga iniziativa – conclude Badalucco – sarà rivolta anche ai cittadini virtuosi che abbiano, per almeno un quinquennio, ottemperato regolarmente al pagamento di tutti i tributi Comunale e che avvieranno dei lavori di decoro urbano degli edifici di loro proprietà”.

Segui ItacaNotizie.it
su Facebook!