Salemi: al via interventi per oltre 580mila euro in due scuole

Salemi: al via interventi per oltre 580mila euro in due scuole

Il Comune di Salemi ha ottenuto un finanziamento da 350mila euro che consentirà di attivare la gara d’appalto per i lavori di abbattimento delle barriere architettoniche e di manutenzione straordinaria del plesso scolastico di via Montanari, appartenente all’Istituto comprensivo ‘Giuseppe Garibaldi-Giovanni Paolo II’. La graduatoria è stata stilata dall’assessorato regionale all’Istruzione. In via Montanari verranno realizzati la nuova copertura della scuola, i nuovi servizi igienici e un ascensore.

Operai già in azione, invece, nella sede principale dell’istituto, in via San Leonardo, dove il Comune ha dato il via ai lavori di manutenzione straordinaria e abbattimento delle barriere architettoniche. L’appalto è stato aggiudicato alla ‘Impresa Ferrante Giacomo’, con un importo di 233mila euro. Nella sede centrale di via San Leonardo sono previsti interventi per la raccolta delle acque piovane e per l’ammodernamento dell’auditorium della scuola. I lavori, per i quali il Comune aveva ottenuto anche in questo caso un finanziamento da 350mila euro, dovranno essere ultimati entro ottobre: tra gli interventi previsti il rifacimento della pavimentazione dell’auditorium e la messa a norma delle uscite di sicurezza della struttura.

I lavori nelle sedi di via Montanari e San Leonardo arrivano dopo altri interventi effettuati nei mesi scorsi presso i plessi scolastici di contrada Ulmi e via Leonardo da Vinci, dove il Comune ha speso complessivamente 140mila euro.

“Siamo riusciti a cogliere l’occasione dei bandi messi a disposizione dall’amministrazione regionale per adeguare gli istituti alle recenti norme – afferma il sindaco Domenico Venuti – mettendo in atto un piano d’azione che mira ad aumentare ulteriormente il livello di sicurezza delle scuole della nostra città. In due anni abbiamo destinato a questo settore somme per circa 840mila euro, con l’obiettivo di dare ai nostri bambini edifici sempre più sicuri ma anche più moderni ed efficienti”.