Sebastiano Tusa è il nuovo assessore regionale ai beni culturali. Sgarbi farà il consulente

In Apertura, Beni Culturali, Regione

Come preannunciato nei giorni scorsi, Sebastiano Tusa è il nuovo assessore regionale ai Beni Culturali. La notizia era nell’aria da settimana, ma è stata ufficializzata questa mattina. Palermitano, 65 anni, figlio Tusa ricopre da anni la carica di Soprintendente del mare, ma è stato anche alla guida della Soprintendenza di Trapani e docente alla facoltà dei Beni culturali dell’università di Palermo. Tra i suoi incarichi anche quelli di professore di Paletnologia all’Università Suor Orsola Benincasa a Napoli e di docente a contratto alla scuola di lettere e beni culturali dell’università di Bologna.  Ha organizzato missioni archeologiche in Italia, Pakistan, Iran e Iraq. Nel 2005 ha guidato gli scavi a Mozia, riportando alla luce, sulla strada sommersa che conduce all’isola, delle strutture identificabili come banchine. Nel 2008 ha realizzato un film documentario con Folco Quilici sulla preistoria mediterranea a Pantelleria.

Sebastiano Tusa prende il posto di Vittorio Sgarbi, che ha fatto parte del governo Musumeci tra la fine del 2017 e i primi mesi di quest’anno. Lo stesso critico d’arte è stato però chiamato dal neo assessore dei beni culturali a svolgere il ruolo di “consulente per le grandi mostre e per il progetto di ricostruzione del Tempio G di Selinunte”. “Ringrazio l’assessore per la proposta di collaborazione – commenta Sgarbi -. Sarò ben lieto di poter dare il mio contributo con maggiore libertà di azione ma senza alcun vincolo politico. Il progetto per la ricostruzione del Tempio G dunque proseguirà”.

Tra i primi a complimentarsi con il neo assessore, il sindaco di Favignana Giuseppe Pagoto, il presidente del Consiglio comunale egadino Ignazio Galluppo e il direttore dell’Area Marina Protetta “Isole Egadi”, Stefano Donati.

“A Sebastiano Tusa – ha commentato Giuseppe Pagoto – formulo, a titolo personale ed istituzionale, gli auguri di buon lavoro. La sua nomina è di quelle importanti, che, sono certo, saprà onorare con impegno e passione, e segna un momento di spessore per la politica della nostra Regione’.

“Proprio qualche giorno fa – aggiunge Ignazio Galluppo – il massimo consesso civico egadino aveva deliberato di conferire la cittadinanza onoraria a Tusa per il suo fondamentale contributo alla valorizzazione della cultura dell’Arcipelago. La nomina odierna, dunque, viene accolta con compiacimento, nella certezza di una rinnovata e proficua collaborazione.

A titolo personale e a nome di tutto lo staff della Riserva, Stefano Donati  ha rivolto gli auguri di buon lavoro a Sebastiano Tusa, esprimendo soddisfazione “perché il suo contributo sarà una garanzia di competenza e passione”.

You may also read!

Maxi rissa nei pressi della ferrovia. In cinque fermati dai carabinieri

Maxi rissa pochi minuti fa nei pressi della stazione ferroviaria di Marsala. Protagonisti un gruppo di ragazze e di

Read More...
Scossa di terremoto a largo del trapanese

Scossa di terremoto a largo di Trapani

Una  scossa di terremoto, per fortuna di live intensità, è stata registrata questa notte al largo di Trapani e

Read More...
Gioacchino Cataldo

Si è spento Gioacchino Cataldo, il “rais” di Favignana

Dopo essersi difeso per giorni senza darsi per vinto (nessuno nelle sue condizioni sarebbe riuscito a resistere così a

Read More...

Mobile Sliding Menu