Beffardo stop “salvezza” per la Sigel Marsala contro la Roma Volley

In Sport

Beffardo stop esterno per Marsala che arresta la sua corsa nel lotto “Salvezza” di A2 dopo aver raccolto nell’ultimo mese la bellezza di quattro risultati utili che le sono valsi 10 punti aggiunti alla propria classifica. Al PalaDiFiore si respira aria da ultima spiaggia e tensione agonistica ai massimi livelli. Alta infatti la posta in palio come del resto è stato nel match di andata al PalaBellina, dove la maggior pressione la aveva la compagine che giocava in casa obbligata a dare un segnale di risveglio e tutte le contendenti. Per rientrare nei giochi salvezza la squadra di Micoli ha un solo risultato: la vittoria. Gli intenti bellicosi della vigilia di Percan e compagne portano in dote con risultato intermedio tre punti con la complicità di una Sigel la cui prestazione è stata a due facce e completamente nel pallone dalla metà in poi del quarto set che si è poi rivelato l’ultimo giocato. Ma spesso nel volley gli scambi di una partita segnano nel bene e nel male gli sviluppi futuri. In una frazione di secondo quanto la durata di un’azione si puó decidere tutto e, l’esperienza lo insegna, anche una stagione.

Per la quinta giornata di Pool Salvezza (questi i parziali: 25/20; 22/25; 25/22; 27/25) si sono dati vita a quattro atti durante il quale si sono avute azioni belle e continuate con le difese brave e guardinghe a chiudere ogni tipo di varco. Prolifiche le due fuorimano di quest’incontro: Percan e Taborelli. Nel primo set vige estremo equilibrio fino all’8-7 e con la debuttante Caracci particolarmente attiva. Scappa Roma Volley Group mettendo tra essa e le nostre atlete sei punti di divario per arrivare al 10-16. Per Marsala a tenere alta la bandiera in questa fase è capitan Angeloni. La seconda frazione è l’unica vinta dalla Sigel. Il terzo è sulla stessa falsariga del primo. Inizio incerto fino al 5-5 con nessuna delle squadre che scatta avanti. Poi si materializza il break con Percan e Busolini con Roma che mantiene a debita distanza la Sigel. Dopo un finale punto a punto con la Sigel dietro ma non spenta, Roma fa comunque valere il vantaggio e si aggiudica il singolo atto per 25/22. Eloquente e determinante poi per la sconfitta delle sigelline cosa accade nel quarto. Sprint la partenza di Marsala che lascia Roma e il pubblico di stucco. Sono addirittura 10 le lunghezze di vantaggio che la squadra allenata da Aiuto puó vantare sulla Acqua & Sapone, Roma però tiene testa e Aiuto, visto l’andazzo, è costretto a qualche cambio. Le due squadre si tengono testa sino all’epilogo finale del 27-25 per le romane.

You may also read!

mareggiate Marsala

Allerta gialla in tutta la Sicilia: domenica previste piogge e mareggiate

Si chiude con un fine settimana nel segno della pioggia questo mese di maggio anomalo, che ha regalato, soprattutto

Read More...
alcamo carabinieri

Ruba un’auto e si dirige verso la processione: panico ad Alcamo, indagano i Carabinieri

Momenti di panico ieri sera ad Alcamo durante una processione. Durante il rito religioso, poco prima della mezzanotte, un

Read More...
don Alessandro Palermo

Scrive don Alessandro Palermo sul decreto Minniti e gli eventi pubblici

In seguito alla “non accoglienza” – comunicatami solo alla vigilia dell’evento – della mia richiesta di realizzare un semplice

Read More...