Di Girolamo: “Solidarietà a Fava, la sua attività non si fermerà”

In Marsala
Alberto Di Girolamo

“Vogliamo manifestare a nome della Città, dell’Amministrazione comunale e del Consiglio comunale la nostra vicinanza e solidarietà all’onorevole Claudio Fava, Presidente della Commissione Antimafia della Regione Siciliana, cui è stato fatto recapitare, in una busta chiusa, un proiettile calibro 7,65 come quello che uccise, tanti anni fa, suo padre. Un chiaro gesto intimidatorio che siamo certi non fermerà e non limiterà il lavoro di Claudio Fava che si è sempre prodigato per affermare la legalità e per contrastare il crimine organizzato. La Sicilia ha bisogno del sapiente lavoro di uomini come Claudio Fava”.

Queste le dichiarazioni del Sindaco di Marsala, Alberto Di Girolamo, e del Presidente del Consiglio comunale, Enzo Sturiano, a seguito del gesto intimidatorio perpetrato nei confronti del parlamentare regionale che nei giorni scorsi si era fatto promotore di un decreto legge sulla Massoneria. Nel condannare il vile gesto, i due amministratori, auspicano anche che presto gli esecutori vengano presto assicurati alla giustizia”. E, ancora, sempre Di Girolamo e Sturiano, manifestano il loro compiacimento nei confronti della Questura di Trapani per le ultime (in ordine temporale) operazioni di lotta alla mafia che hanno consentito di assicurare alla giustizia due pericolosi criminali inseriti nella lista dei più pericolosi latitanti.

You may also read!

Dati Turismo a Marsala: sale al terzo posto della classifica provinciale

Il record assoluto del 2017 (oltre 200 mila presenze) non c’è stato. Tuttavia, il leggerissimo calo del 2,9% conferma

Read More...

Inps, nelle agenzie in Provincia si procede con le prenotazioni

Da venerdì 24 maggio le agenzie INPS di Alcamo, Castelvetrano, Marsala e Mazara del Vallo riceveranno il pubblico solo

Read More...
cani randagi

Lotta al Randagismo, campagna Asp per la sterilizzazione dei cani

Il dipartimento di Protezione Veterinaria dell’Asp di Trapani ha avviato una campagna per contrastare in provincia il fenomeno del

Read More...