Strade a confine tra Marsala e Petrosino, Giacalone: “Approvato il progetto per la nostra parte”

In Lavori Pubblici, Marsala, Petrosino

“La via Regione Siciliana è ridotta in uno stato pietoso e vogliamo cominciare a sistemarla. Abbiamo approvato il progetto, venerdì scorso, per il primo tratto che va dalla Statale al Passaggio a livello”. Lo ha detto il sindaco di Petrosino Gaspare Giacalone, dopo che ieri erano intervenuti tre Consiglieri comunali di Marsala – Calogero Ferreri, Federica Meo e Mario Rodriquez – a sollecitare il Comune lilybetano per fare la propria parte nel ripristino della carreggiata a confine tra i due comuni limitrofi.

Quindi la sistemazione della strada spetta, nelle rispettive competenze, a entrambi i comuni, va divisa insomma. “Petrosino ha già pronto il progetto e siamo disponibili ad eseguire i lavori – continua Giacalone -. Quindi adesso passeremo tutto ai colleghi di Marsala per un’approvazione urgentissima. Prestissimo approveremo il progetto per un altro tratto della via Regione Siciliana che vogliamo asfaltare. Ci piacerebbe sistemarla tutta e in una sola volta, ma la spesa è notevole per poterla affrontare con le sole risorse comunali. Perciò continueremo a presentare richieste di finanziamento alla Regione, ma nel frattempo iniziamo in ogni caso. Era un impegno di programma elettorale che avevo preso. Lo rispetterò”.

You may also read!

Incidente mortale nella periferia di Trapani. La vittima è un pescivendolo di 64 anni

Tragico incidente questa mattina nel trapanese. A perdere la vita è stato Bartolomeo Galuppo, un pescivendolo di 64 anni,

Read More...
Mastelli per differenziata

Differenziata a Erice, dal 1 marzo il servizio porta a porta

Dal 1 marzo sarà attivo a Erice il servizio porta a porta. Verrà garantito da parte del nuovo gestore,

Read More...
Treno della Memoria

Studenti della provincia di Trapani in partenza con il “Treno della Memoria”. UDI: “Orgogliosi di questo progetto”

Partirà sabato 23 febbraio una delegazione di 31 studenti della provincia per il viaggio col “Treno della Memoria”. Un

Read More...

Mobile Sliding Menu