Il Tar dà il via libera alla demolizione di Casa La Francesca

Il Tar dà il via libera alla demolizione di Casa La Francesca

Il Tribunale Amministrativo Regionale di Palermo ha respinto il ricorso presentato dai proprietari di Casa La Francesca, l’immobile fatiscente che si trova sulla spiaggia di Torrazza e che l’amministrazione comunale di Petrosino vorrebbe abbattere. A tal riguardo, lo scorso anno il sindaco Giacalone aveva firmato l’ordinanza di demolizione dell’edificio, la cui esecutività era stata bloccata proprio in seguito al citato ricorso.

“Visti gli esiti della verifica disposta da questo TAR – si legge nel dispositivo – e considerato che sussiste il pericolo di crollo di parti dell’edificio, e conseguentemente sussiste concreto ed attuale pericolo per la pubblica incolumità, ritiene in via definitiva che non ci siano le condizioni per concedere misura cautelare invocata dalla ricorrente, e essendo prevalente l’interesse pubblico respinge la domanda”. Lo stesso TAR ha anche condannato il proprietario al pagamento, in favore dell’Amministrazione Comunale, delle spese processuali.

“Dedico questo risultato – le parole del Sindaco Gaspare Giacalone – a Salvatore Giordano, il ragazzo di 14 anni, morto lo scorso 9 Luglio a Marano per il crollo di un cornicione, e ai suoi familiari. A tutti coloro che hanno perso la vita sotto un crollo. Per quelle volte che un sindaco non ha fatto in tempo il suo dovere”.

La vicenda di Casa La Francesca (la cui demolizione era stato peraltro chiesta a gran voce anche dal locale circolo di Legambiente) rientra nel più articolato dibattito sul futuro della spiaggia di Torrazza, che ha visto negli ultimi anni un confronto – anche duro – tra i privati che vorrebbero trasformarla in uno stabilimento balneare e l’amministrazione Giacalone (e una parte della cittadinanza) che vorrebbe puntare sulla valorizzazione del suo patrimonio naturalistico.

Segui ItacaNotizie.it
su Facebook!