Violazione di domicilio aggravata, la Polizia arresta rifugiato nel marsalese

Violazione di domicilio aggravata, la Polizia arresta rifugiato nel marsalese

Violazione di domicilio aggravata, la Polizia arresta rifugiato nel marsalese

Nella notte dello scorso martedì, la Polizia di Stato di Marsala ha tratto in arresto Ibrahim Alì, cittadino ghanese di 22 anni, colto nella flagranza del reato di violazione di domicilio aggravata presso l’abitazione di una coppia di anziani. Il giovane, già richiedente asilo e destinatario di un provvedimento di diniego per il quale pende un ricorso, era ospite presso un centro accoglienza stranieri, fino a quando non si è reso autore di numerosi episodi di violenza in ragione dei quali, con provvedimento prefettizio, ne è stato disposto il trasferimento presso altro CAS della Provincia.

IBRAHIM Alì

     Ibrahim Alì

Ma il giovane non si è mai allontanato dal Centro marsalese. Lunedì sera Alì si è presentato presso l’abitazione di una coppia di anziani, con la pretesa di volervi accedere. Lì, dopo essersi visto negare l’accesso, ha iniziato a sferrare violenti calci alla porta e a minacciare i due di morte. Poi ha forzato le persiane rompendo anche un vetro entrando in casa ed aggredendo la coppia fino all’intervento di un familiare che lo ha messo in fuga. Alle 3.40 è ritornato presso l’abitazione ma qui una volante è subito giunta sul posto appurando l’immigrato che dormiva nel salotto. Il ghanese è stato arrestato e condotto al Commissariato; il giorno dopo il giudice ha convalidato l’arresto disponendo la misura cautelare del divieto di avvicinamento alle persone offese.