Alcamo: al via Nuove Impressioni. Prima serata con Lo Straniero, La Notte, Momo Said e Giovanni Truppi

In Alcamo, Eventi, Musica

Comincia oggi ad Alcamo l’ottava edizione di Nuove Impressioni, che si terrà fino al 13 agosto presso la nuova location dell’Anfiteatro Ex Cave Orto di Ballo (Piazza Cappuccini, ore 21.30, ingresso libero). Ad aprire il programma sarà l’elettronica e il pop-rock psichedelico de Lo Straniero. Poi spazio al rock e al cantautorato della band fiorentina La Notte. Si prosegue con le melodie acustiche e soul del marocchino Momo Said, per concludere con il rock, l’avanguardia e le canzoni d’autore tra poesia e ironia del napoletano Giovanni Truppi.

Momo Said
Momo Said

Domani toccherà a Midulē Dub, progetto che unisce Carlo Di Pasquale e Domenico Sabella, con l’obiettivo di divulgare la dub music con produzioni originali e creative: i due musicisti tengono le loro performance in due atti, utilizzando strumenti organici e digitali per creare le dub version. Poi sarà la volta di Sorge, progetto di musica elettronica, nato nel 2014 da Emidio Clementi, cantante dei Massimo Volume e scrittore, e Marco Caldera, produttore, musicista e tecnico del suono; e dei C+C=Maxigross, band nata nel 2009, caratterizzata dal un folk elettronico, peculiarità che li ha portati alla vittoria dell’Arezzo Wave 2012. La serata si conclude con Torakiki, tra noise, ritmi post-punk e distese sonore dal sapore ambient.

Il 13 agosto, serata conclusiva, sarà la volta de I Cani che tornano sul palco con uno spettacolo rinnovato nella forma e nella scaletta. Tra gli autori più incisivi della sua generazione, Niccolò Contessa si è anche fatto notare per la composizione della colonna sonora originale di “La felicità è un sistema complesso”, l’ultimo film del regista Gianni Zanasi (con Valerio Mastandrea) che gli è valsa una candidatura al David di Donatello 2016 per la migliore canzone originale (Torta di noi) e ha contribuito in veste di supervisore artistico alla creazione di “Mainstream”, il secondo album di Calcutta e vero e proprio caso discografico del 2016.

Giovanni Truppi
Giovanni Truppi

Prima, però, si esibiranno i The Buns, un duo femminile che sa di profumo, nicotina e rock ruvido, una sorta di garage rock, con tanti live in Francia e UK e alcune opening act per prestigiosi nomi francesi ed internazionali e i Pop X, da Trento, un progetto musicale-performativo-visivo-multimediale.

Per quanto riguarda l’arte, in evidenza il Montecristo Project, uno spazio espositivo (quello principale si trova tra le mura di una torre di osservazione spagnola del Seicento, rinnovata per scopi difensivi durante la seconda guerra mondiale) 
in un’isola deserta al largo delle coste della Sardegna. Un luogo che nasce come evoluzione di Occhio Riflesso, progetto di Enrico Piras ed Alessandro Sau, iniziato nel 2013. Lo spazio è stato appositamente progettato per ospitare le opere di Salvatore Moro (1933-2007) e verrà in seguito utilizzato per l’esposizione delle opere di altri artisti.

You may also read!

Teatro Antico Segesta

Al via le Dionisiache a Segesta. Il programma completo

Le Dionisiache 2019 prendono il via venerdì 19 luglio a Segesta nel ricordo di Paolo Borsellino, con il concerto

Read More...
avvocati antifascisti trapani

A Trapani un pool di avvocati democratici e antifascisti

Si è costituito in provincia di Trapani un pool di avvocati democratici e antifascisti. Al momento, ne fanno parte

Read More...
Ombra Musumeci

Airgest, Musumeci ha incontrato Ombra. Il manager marsalese: “Sono moderatamente ottimista”

Un incontro di circa un’ora per ragionare assieme sul futuro dell’aeroporto di Birgi. Dopo un primo colloquio telefonico, risalente

Read More...