Arresti Energetikambiente, ad Alcamo è stato sospeso il servizio di raccolta rifiuti

In Alcamo
sindaco Domenico Surdi

Primi effetti sul territorio alcamese della vicenda che ha portato all’arresto di Giovanni Maria Picone e Benedetto Cottone, dipendenti di Energetikambiente, da stamattina agli arresti domiciliari e accusati di traffico illecito di rifiuti e inquinamento ambientale. Trattandosi di una vicenda che riguarda principalmente il territorio di Alcamo, il servizio di raccolta rifiuti è stato momentaneamente sospeso nella comunità interessata, come affermato anche dal sindaco Domenico Surdi. Sarà cura degli uffici competenti comunicare ulteriori aggiornamenti.

“Si tratta di fatti gravi – afferma Surdi – che, se dovessero essere confermati, aprono lo squarcio su una vicenda squallida: nessuno può permettersi di giocare con l’ambiente e con la salute dei cittadini; valuteremo nelle prossime ore come garantire la prosecuzione del servizio”.

You may also read!

Lidi balneari sotto il mirino delle forze dell’ordine. La polizia eleva diverse contravvenzioni

Continuano gli accertamenti dei lidi finalizzati alla verifica del rispetto delle norme in materia di autorizzazioni e di regolare

Read More...

Presentata la Prima Marcia dei Diritti

Hanno preso il via ufficialmente ieri, con la prima serata pubblica, i lavori per la “PRIMA MARCIA DEI DIRITTI”

Read More...

Marsala, riapre l’isola ecologica del Salato

Rinnovata e sistemata, da stamattina è tornata nuovamente funzionante l’isola ecologica sul Lungomare (ex Salato) di Marsala, in prossimità

Read More...