A Petrosino i comuni del trapanese e le aziende firmato l’atto costitutivo: nasce il Biodistretto Terre degli Elimi

In Agricoltura, Apertura, Petrosino

Nelle giornata di ieri è stato firmato l’atto costitutivo del Biodistretto della Provincia di Trapani “Terre degli Elimi”. Capofila dell‘niziativa l’Amministrazione di Petrosino; sono intervenuti alla firma, nel Palazzo del Municipio guidato da Gaspare Giacalone, i Comuni del trapanese e aziende del settore bio. Soddisfazione ha espresso la parlamentare Valentina Palmeri, presente alla firma dell’atto, complimentandosi con il sindaco di Petrosino e con il vice presidente dell’AIAB Filippo Salerno per aver avviato con dedizione questo importante percorso per uno sviluppo economico sostenibile del nostro territorio. “La nostra è una regione votata al biologico, tra le più ricche d’Italia e d’Europa per numero di aziende che producono nel bio. Ma ha una serie di problemi – afferma la Palmeri -, legati alla mancata sinergia tra le imprese, alla mancata chiusura delle filiere produttive e trasformazione dei prodotti”.

Il Biodistretto è il veicolo per soddisfare sia le esigenze dei produttori, con la ricerca di mercati locali, con l’attivazione di servizi integrati territoriali, con il riconoscimento del ruolo del Bio-agricoltore, sia quelle dei consumatori, con la sicurezza alimentare, la conoscenza dei luoghi di produzione del cibo e la ricerca di prezzi equi con il coinvolgimento della istituzioni pubbliche. Il Biodistretto diventa l’applicazione pratica di quella economia circolare che valorizza e mette in rete i fornitori dei servizi agricoli (prodotti, fruizione del territorio) ed i consumatori contribuendo ad un nuovo benessere sociale ed economico delle nostre comunità. Nel Bio-distretto, la valorizzazione dei prodotti biologici si coniuga indissolubilmente con la promozione del territorio e delle sue peculiarità, per raggiungere un pieno sviluppo delle potenzialità economiche, sociali e culturali. Per questo le Istituzioni hanno creato una rete con le aziende del settore, i produttori (anche quelli a filiera corta) gli agricoltori, i consumatori finali; creando GAS (Gruppi di Acquisto Solidali) o GAC (Gruppi di Acquisto Collettivi) e mense pubbliche bio.

“Oggi è stato un giorno importante per il nostro territorio con la firma dell’atto costitutivo del Biodistretto Terra degli Elimi – afferma il sindaco di Petrosino, Gaspare Giacalone eletto a Presidente del Biodistretto -. Un percorso iniziato già qualche anno fa, con diverse tappe che hanno portato finalmente al momento solenne della nascita formale del Biodistretto e alla elezione del primo consiglio direttivo. Le porte sono aperte per tutti e saremo ben lieti di accogliere nuove adesioni”. Del nuovo consiglio direttivo fanno parte 9 aziende e 6 comuni, mentre l’assemblea è costituita da circa 20 aziende e 13 comuni.

You may also read!

San Pietro ospita la Sicily Digital Summer School, cultura dell’innovazione nel pubblico e nel privato

Con il patrocinio dell’Amministrazione comunale, dal 24 al 27 settembre si svolgerà a Marsala, nel Complesso San Pietro, l’edizione

Read More...

Rottura cavi elettrici da Sinubio, non è accertato che sia stato un cacciatore

Si comunica che è in corso di verifica la causa del danno al cavo elettrico di contrada Sinubio, già

Read More...

Al Municipale ignoti vandalizzano panchine e struttura in legno. La condanna del sindaco

“Siamo vicini alla Società del Marsala Calcio per l’atto vandalico subito ad opera di ignoti, e condanniamo ogni gesto

Read More...