Blue Sea Land: il 9 ottobre i Radiodervish a Mazara

In Iniziative, Mazara, Musica

Saranno i “Radiodervish” a concludere la giornata inaugurale della IV edizione di Blue Sea Land-Expo dei Distretti Agroalimentari del Mediterraneo, dell’Africa e Medioriente che si svolgerà dal 9 all’11 ottobre nella Kasbah di Mazara del Vallo.

Nell’ambito della rassegna “Blue Show/Events”, il gruppo internazionale nato in Puglia nel 1997 dal sodalizio artistico tra il palestinese Nabil Salameh ed il pugliese Michele Lobaccaro si esibirà a Mazara, in piazza San Michele, il 9 ottobre alle ore 22 (l’ingresso al concerto è gratuito). I Radiodervish cantano di uomini e donne appartenenti a spazi, culture e tempi differenti, di “varchi” tra Oriente e Occidente. In 18 anni di attività, lavorando sempre in stretta collaborazione con il talento musicale Alessandro Pipino, i Radiodervish hanno pubblicato 11 dischi ed hanno interagito con numerosi musicisti tra i quali, Franco Battiato, Giovanni Lindo Ferretti, Orchestra Araba di Nazareth, Jovanotti, Stewart Copeland, Caparezza, Noa, Nicola Piovani, Giuseppe Battiston, Carlo Lucarelli, Teresa Ludovico e Valter Malosti. Nella musica dei Radiodervish viene data grande importanza all’incontro tra mondi sonori differenti, attraverso testi colti e declinati in lingue diverse, dall’italiano all’arabo passando per l’inglese e il francese; quello del dialogo fra le culture e le religioni è il tema centrale di Blue Sea Land il cui claim 2015 è “Think Blue, Make Peace”. I Radiodervish sono stati ospiti dei più importanti palcoscenici italiani ed internazionali: Beirut, Bruxelles, Gerusalemme, Valencia, Atene, Quito, Betlemme, Tel Aviv, al Théatre de l’Olympia di Parigi, all’Opera House del Cairo, al Festival Carthage in Tunisia e ad Amman. Nella loro esibizione all’Expo Blue Sea Land i Radiodervish, oltre ai loro brani più famosi, presenteranno il loro nuovo disco intitolato “Cafè Jerusalem” nel quale canzoni e brani strumentali si alternano in un affresco impressionistico ispirato ad un testo ambientato nella città contesa concepito da Paola Caridi, scrittrice e giornalista che ha vissuto a Gerusalemme per più di dieci anni. Blue Sea Land si conferma così un luogo ove i sapori incontrano l’arte e la cultura.

Nello stesso palcoscenico interculturale, attraverso la stessa rassegna “Blue Show/Events”, si incroceranno suoni, colori, manifestazioni artistico-culturali, sportive ed enogastronomiche che racconteranno storie di uomini di terra e di mare.

Sul sito www.bluesealand.it il programma completo della manifestazione

You may also read!

Enzo Titone nuovo direttore tecnico della Sigel Marsala

Lieta notizia in casa Marsala Volley. L’organigramma si arricchisce del ritorno di Enzo Titone che va a completare lo

Read More...

Aldo Rodriquez: “A Marsala alle amministrative cerchiamo alleanze con movimenti autenticamente civici”

Aldo Rodriquez, architetto e primo esponente marsalese del Movimento 5 Stelle ad approdare a Palazzo VII aprile. Consigliere si

Read More...

Torna al Teatro Sollima il Memorial “Piero Scardino”, la 10° edizione il 20 dicembre

Torna per la decima edizione il Memorial “Piero Scardino”. La manifestazione in ricordo del compianto musicista, molto attivo nel

Read More...