Trapani: legava le chele degli astici, ristoratore denunciato per maltrattamento

In Cronaca, Trapani

Operazione di Polizia Marittima in Trapani, personale della Motovedetta Carabinieri CC 811, nella notte tra il 10 e l’11 luglio, procedeva a controllare un ristoratore trapanese il quale deteneva all’interno di un acquario marino 2 astici vivi con le chele legate, in modo da inibirli dal normale comportamento e causando ingiustificatamente dolore. Per questi motivi sarà deferito in stato di libertà all’Autorità Giudiziaria competente, in ordine a quanto recitato dall’art. 544 ter c.p., il prodotto ittico allo stato vivo è stato sequestrato e dopo averlo liberato dalle legature apposte alle chele, su disposizione del PM di turno veniva rigettato in mare.

Tale attività rientra nel contrasto al maltrattamento degli animali, anche quelli di origine ittica che per essere cucinati ancora vivi devono subire ancor prima di morire paradossalmente ed ingiustificatamente delle limitazioni al loro normale comportamento causando dolore, in tale quadro anche il Legislatore con la sentenza della Suprema Corte di Cassazione ha individuato l’illecito nell’usanza di legare le chele all’Astice vivo (Sent., (ud. 17/01/2017) 16-06-2017, n. 30177).

You may also read!

In fiamme alcune zone della provincia di Trapani. Intervengono i Canadair

Diversi focolai d’ incendio si sono sviluppati in alcune zone della provincia di Trapani, alimentati anche dal forte vento

Read More...

Una punizione piega il Marsala. Vince il Savoia 1 a 0

Gli azzurri cari al presidente Domenico Cottone di scena all’ “Alfredo Giraud” di Torre Annunziata (NA) hanno affrontato ancora

Read More...

Un albero si abbatte in strada sulla via Trapani: traffico in tilt

Il primo forte vento d’autunno ha causato già un grosso problema alla viabilità di Marsala. Un grosso albero si

Read More...