Consiglio comunale, approvata una delibera propedeutica al Bilancio

In Marsala, Politica
consiglio

Il Consiglio comunale ha esitato, ieri pomeriggio, favorevolmente la delibera riguardante la verifica per il 2019 della qualità e quantità di aree e fabbricati da destinare alle residenze e alle attività produttive. Si tratta del primo atto propedeutico al Bilancio di previsione per il corrente anno che la giunta ha trasmesso al Consiglio comunale nei giorni scorsi.

Prima della votazione il presidente Enzo Sturiano ha comunicato che la delibera ha i pareri positivi delle Commissioni di merito. Sull’argomento sono intervenuti l’assessore Salvatore Accardi che per conto dell’amministrazione ha illustrato l’atto deliberativo, nonché i Consiglieri Luana Alagna, Arturo Galfano, Pino Milazzo e Giovanni Sinacori. La delibera è stata approvata a maggioranza con 17 voti favorevoli e due astensioni.

Per quanto attiene la delibera relativa all’aggiornamento dei compensi per i revisori contabili, dopo una lunga sospensione dei lavori, Sturiano ha comunicato che la delibera necessita di alcuni chiarimenti ed è stata accantonata. Il Consiglio ha continuato i lavori affrontando alcuni punti relativi ad atti d’indirizzo.

Per l’atto relativo all’ agibilità per i locali comunali del primo piano di via Vincenzo Pipitone, dopo un dibattito in cui sono intervenuti illustrando pareri diversi Federica Meo, Daniele Nuccio, Pino Milazzo, Antonio Vinci e l’assessore Accardi, Sturiano ha deciso visto l’esito del dibattito di accantonare temporaneamente l’atto deliberativo.

Dibattito più articolato per quanto attiene l’ atto d’indirizzo riguardante un protocollo d’intesa per l’affidamento di spazi aree a verde, illustrato da Calogero Ferreri. Poi un a raffica di interventi. Sturiano ha lamentato che il regolamento per l’affidamento degli spazi a verde è stato poco pubblicizzato. Il consigliere Antonio Vinci ha ricordato che un suo intervento su un’aiuola in piazza a Strasatti ha scatenato l’ira di qualche consigliere e ciò malgrado fosse stato fatto in piena regola e alla presenza dell’assessore Rino Passalacqua. “E’ stato un atto antipatico che non ha nulla a che vedere con la politica. Il regolamento va applicato dal settore di competenza”. Stupore da parte dell’assessore Salvatore Accardi che ha fatto presente che si informerà in merito.

D’accordo con la proposta Ferreri la consigliera la consigliera Letizia Arcara. Il consigliere Daniele Nuccio ha dichiarato il suo voto favorevole. Il consigliere Flavio Coppola ha sottolineato che qualcosa non ha funzionato se il regolamento non è stato pubblicizzato, chiedendo che l’Amministrazione riveda il regolamento e lo attualizzi per renderlo pienamente efficace. La consigliera Linda Licari ha precisato che vi è stato qualche intoppo da parte degli uffici nell’applicazione del regolamento. Il consigliere Pino Milazzo ha proposto di riportare in aula il regolamento per aggiornarlo e renderlo più snello. Per la consigliera Giusy Piccione: “Occorre una mappatura degli spazi a verde”. Favorevole all’assegnazione delle aree a verde la consigliera Ginetta Ingrassia. Di evidenti discrasie per qualche area assegnata parla il consigliere Aldo Rodriquez. Il consigliere Giovanni Sinacori propone di approvare l’o.d.g. e di inviarlo alle Commissioni Territorio e Ambiente e Lavori Pubblici in modo da fare sintesi. La consigliera Luana Alagna propone al collega Ferreri di ritirare il suo atto d’indirizzo e di rimodularlo. Il consigliere Calogero Ferreri ha ritirato il proprio atto d’indirizzo. Seduta chiusa ed appuntamento a domani pomeriggio alle ore 16.30.

You may also read!

Marco Renda

Don Marco Renda: “Pasqua è festa di speranza”

Da alcuni mesi alla guida della Chiesa Madre di Marsala, don Marco Renda sta vivendo la sua prima Pasqua

Read More...
fiano

La situazione

Tutti abbiamo delle segrete simpatie per quanto attiene i personaggi della politica. Ora per noi è giunto il momento

Read More...
uova di Haring

Pasqua con chi vuoi

Pasqua bussa insistentemente alle porte, come una vecchia conoscenza di cui ricordiamo le abitudini, e che sarebbe oltremodo scortese

Read More...