Furti e risse nel trapanese: due arresti e quattro deferimenti

In Apertura, Cronaca, Trapani, Valderice

Due soggetti arrestati e quattro deferiti: questo, in sintesi, il bilancio delle attività condotte dai Carabinieri della Compagnia di Trapani nel corso del week end dell’Epifania.

In manette sono finiti due tunisini per resistenza a pubblico ufficiale, minacce, oltraggio a pubblico ufficiale e tentativo in concorso di violazione di domicilio. Si tratta del 38enne Ahmed Ben Sghair e del 29enne Lassaad Derouichi, entrambi disoccupati e con precedenti di polizia.

I militari operanti, impegnati in servizio notturno di pattugliamento nel centro storico della città, hanno sorpreso i due nordafricani in flagranza di reato mentre erano intenti a penetrare all’interno di un’abitazione di via XXX Gennaio mediante la rottura di una persiana. Al sopraggiungere dell’autoradio uno dei due soggetti ha tentato la fuga ma è stato prontamente bloccato da uno dei militari, l’altro invece è stato fermato mentre aveva le mani ancora incastrate all’interno della persiana. All’atto dell’arresto, i due tunisini hanno opposto ferma resistenza nei confronti dei militari intervenuti, a cui hanno anche rivolto frasi ingiuriose e minacciose.

Al termine delle formalità di rito gli arrestati, su disposizione dell’autorità giudiziaria competente sono stati tradotti presso la casa circondariale “Pietro Cerulli” di Trapani, in attesa di rito direttissimo.

Nella serata di sabato 5 gennaio due gravi episodi si sono verificati in 2 ristoranti del trapanese dove è stato necessario l’intervento dei Carabinieri per riportare la situazione alla normalità.

Il primo a Valderice, in località Bonagia, dove verso le 3 del mattino due soggetti, P.D. di 20 anni e L.M. di 24 anni dopo aver concluso i festeggiamenti di un compleanno, a seguito di una lite per futili motivi, mediante l’uso di un coltello, hanno ferito alla testa un coetaneo, a sua volta trasportato presso il locale nosocomio (per lui una prognosi di 15 giorni). L’intervento dei Carabinieri della Stazione di Valderice ha permesso, oltre che l’individuazione dei responsabili anche il rinvenimento, a seguito di perquisizione a casa di P.D., di un machete, tre pugnali e sedici coltelli non denunciati all’autorità di pubblica sicurezza

Per i fatti sopra esposti i soggetti in questione sono stati deferiti in stato di libertà per lesioni personali aggravate dall’uso di armi; P.D. anche per detenzione abusiva di armi da punta e da taglio.

Altre 2 denunce sono scattate per una lite, sempre sabato sera, in un locale del trapanese scaturita per futili motivi nei pressi del bagno.

Sono stati deferiti in stato di libertà dai Carabinieri della Stazione di Paceco : M.V.C. 24 enne e M.V.M. di anni 21 i quali con una testata hanno rotto il setto nasale ad altri 2 soggetti presenti quella sera all’interno del locale. Analizzati i filmati estrapolati dai circuiti di videosorveglianza si è potuto risalire agli autori, deferiti per lesioni personali.

You may also read!

Asp Damiani

Sanità trapanese, parla Damiani: “Con i concorsi colmeremo le carenze d’organico”

Un bilancio delle attività portate avanti nei primi 7 mesi del suo mandato e l’indicazione di una serie di

Read More...

Si ritrova dopo 24 anni la V D dell’Industriale di Marsala anno ’94-’95

Grazie ai nuovi Social e a WhatsApp, dopo 24 anni si sono ritrovati gli ex compagni di scuola della

Read More...

Dopo 29 anni si ritrovano gli ex compagni della Torreggiano di Petrosino

Dopo ben 29 anni, si sono ritrovati gli ex compagni di classe della scuola Torreggiano di Petrosino. Una serata

Read More...