Il Consiglio comunale di Alcamo approva sei mozioni sul DUP 2019-2021. Ecco cosa prevedono

In Alcamo, Apertura
foto consiglio Alcamo

È terminata all’una di notte la seduta consiliare nel corso della quale sono stati deliberati ben sei atti di indirizzo delle forze politiche riunitesi al Palazzo di città. Adesso, occorrerà attendere la nota di aggiornamento all’atto della giunta Surdi per chiudere il ciclo di programmazione triennale.

Sei sono stati gli atti di indirizzo politico approvati, all’una di notte, dal Consiglio comunale, come sei sono state le ore di durata della seduta consiliare, svoltasi al Palazzo di città, necessarie per concludere la discussione sul Documento Unico di programmazione 2018-2021 iniziata lunedì. Adesso, occorrerà attendere la nota di aggiornamento all’atto deliberato, ad agosto scorso, dalla giunta guidata dal sindaco Domenico Surdi, per chiudere il ciclo di programmazione triennale.

Dunque, le due giornate dedicate dall’Aula Falcone-Borsellino al miglioramento del testo dell’amministrazione pentastellata sono terminate con l’approvazione di tutte le sei mozioni presentate dalla maggioranza grillina e dai gruppi politici della minoranza. La prima votazione è stata quella relativa alla mozione dei componenti di maggioranza della terza commissione, Antonino Asta, Laura Barone, Vittorio Ferro e Filippo Salato, avente ad oggetto la valorizzazione della professionalità pregressa dei dipendenti già inquadrati con contratto a tempo indeterminato e pieno da attuarsi a mezzo di progressioni di carriera da una categoria iniziale ad un’altra immediatamente superiore. La deliberazione si è conclusa con 19 voti favorevoli, 0 contrari, 4 astenuti (Filippo Cracchiolo, Giovanni Calandrino, Giacomo Sucameli, Rita Norfo).

La seconda votazione è stata quella relativa alla mozione della terza commissione, firmata sia dai componenti di maggioranza che di minoranza (Gino Pitò, Francesco Dara), che prevede 11 ulteriori interventi da aggiungere al DUP e nello specifico: la progettazione relativa al parcheggio Santuario Maria SS. dei Miracoli; la progettazione relativa al parcheggio adiacente al “Geosito”; la manutenzione straordinaria del basolato di Piazza Ciullo, Corso VI Aprile e traverse adiacenti; aggiornamento del Piano Generale del traffico Urbano o mobilità sostenibile; manutenzione straordinaria riguardante la pavimentazione e l’illuminazione lungo il percorso pedonale che da via Ingram conduce al santuario; la progettazione dei lavori per l’allargamento della via J.F.Kennedy, nel tratto da via Oneto alla Chiesa “Cristo Redentore”; lo studio di fattibilità per individuare un’area destinata a eliporto; la progettazione relativa alla realizzazione di un collegamento stradale tra la via Berlinguer, via Giardina e via Bixio; la progettazione la progettazione per dare apertura alla via Tiepolo, cortile Gioiamia e via Bentinvegna, sulla via Zanella; la progettazione relativa all’allargamento di via Baldassare Di Paola; la progettazione di uno “Skate and bike park”. Detto atto di indirizzo è stato votato favorevolmente da 20 consiglieri comunali. Tre si sono astenuti (Calandrino, Norfo e Sucameli).

La terza mozione sottoposta all’Aula Falcone-Borsellino è sta quella presentata dai consiglieri di maggioranza della prima commissione Francesco Viola, Giovanna Melodia e Piera Calamia. Con tale atto gli esponenti politici pentastellati hanno impegnato l’amministrazione Surdi a prevedere: la presenza di personale addetto alla pulizia, decoro e manutenzione del verde nelle principali ville pubbliche; i concorsi  di idee per accessi alla città e zone cittadine da riqualificare; la creazione di “palestre all’aperto” da installare presso impianti sportivi ed aree verdi; la videosorveglianza nell’area del centro storico; l’installazione di pannelli elettronici per la comunicazione istituzionale; l’adeguamento dello Statuto comunale alla normativa; la riorganizzazione dell’ufficio di presidenza al fine di implementare il supporto alle commissioni consiliari; la destinazione di risorse per promuovere l’educazione musicale in favore di bambini della scuola primaria appartenenti a categorie socialmente svantaggiate. L’esito della votazione è stato lo stesso della precedente.

Uguale anche il risultato della deliberazione concernente la mozione del gruppo M5S. I consiglieri di maggioranza hanno impegnato il sindaco Surdi e la giunta grillina ad aggiornare il DUP mediante la previsione di 18 punti: una procedura aperta per la conclusione di un accordo quadro per l’affidamento di servizi di supporto alla progettazione; una procedura aperta per la conclusione sempre di un accordo quadro per l’affidamento dei servizi per la manutenzione ordinaria e straordinaria degli edifici di proprietà comunale; l’estrapolazione dai progetti relativi al PPRU di parte di interventi per la realizzazione di opere di urbanizzazione primaria e secondaria; uno studio per dichiarare l’eventuale servitù ad uso pubblico delle strade non espropriate da oltre 20 anni e  aperte al libero transito dei cittadini; l’incremento delle strutture al servizio del turista ad Alcamo Marina; la progettazione per consentire il collegamento tra Via Calabria, Via D’Amico, Via Bartolomeo Palumbo, Via Filippo Ingrao e Via Ennio Flaviano (a sud del Corso dei Mille); l’adeguamento e potenziamento della rete idrica di via Giordano e via Verga; l’ampliamento della fognatura collocata in via J.F.Kennedy con l’allungamento verso ovest; la previsione della figura del disability manager; la previsione del consulente marketing turistico; l’installazione di attrezzature per ginnastica all’aperto; l’installazione di recinzioni nei terreni confiscati alla mafia da adibire ad orti urbani o aree dedicate ai cani; gli incentivi per la sterilizzazione dei cani privati; le rastrelliere per le biciclette; il contributo alle guardie ambientali; il contributo per il centro diurno anziani; i contributi per le associazioni di protezione civile; una maggiore vigilanza delle ville comunali da parte del personale preposto.La seconda commissione ha firmato all’unanimità (Vito Lombardo, Noemi Scibilia, Annalisa Ferrara, Saverio Messana, Anna Allegro, Mauro Ruisi) un atto di indirizzo con il quale si è chiesto all’amministrazione di inserire all’interno del testo di programmazione triennale una convenzione per l’affidamento di un incarico di consulenza medico-legale, a supporto dell’ufficio legale. Inoltre, è stata chiesta anche l’installazione di un impianto di video sorveglianza esterno per il centro diurno anziani “A. Messana”. Anche questa deliberazione ha ottenuto 20 voti favorevoli e tre astenuti (Calandrino, Norfo, Sucameli).

Infine, all’unanimità dei presenti è stata approvata la mozione firmata dai 10 consiglieri comunali di opposizione. Anche questo atto di indirizzo politico contiene molte proposte: 17 in totale. Una prima proposta alla giunta grillina ha riguardato la possibilità di contrarre mutui a partire dal 2020. In particolare, detti mutui sarebbero destinati a finanziare interi trattati della condotta Dammusi, il completamento di urbanizzazione di quartieri ex abusivi e il primo stralcio della c.d. “Tangenziale Nord”. Poi, sono stati previsti: l’acquisto di una autobotte comunale; gli incentivi per il conferimento dei rifiuti al CCR, anche se occorrerà capire la conformità di tale idea a quanto inserito nel bando Pre-Aro la cui gara è in corso; il bando per l’affidamento del teatro Cielo d’ Alcamo e degli impianti sportivi (in realtà previsto già nel DUP). Probabilmente, dopo l’approvazione dello studio del Centro Storico, sarà valutata la proposta, sempre contenuta nella mozione della minoranza, di intervento a sostegno dell’edilizia per la sistemazione delle parti lapidee degli edifici nella citata zona.

Il punto sesto dell’atto di indirizzo prevede, invece, la creazione di centri di cottura negli edifici scolastici sprovvisti di mensa. Poi, seguono: il contributo per ogni cittadino ( verosimilmente 400 euro annui) che adotta un cane proveniente dal canile di Rocca di Neto, in Calabria; la realizzazione dell’illuminazione pubblica lungo il bivio per la via Calatubo ad Alcamo Marina; la previsione del passaggio dell’autobus dal cosiddetto Corso stretto; la dotazione delle pagine ufficiali del comune sui social; l’acquisizione delle aree adiacenti alle Fornaci Romane e programmazione di campagne di scavi; l’avviamento delle trattative per addivenire alla cessione volontaria degli immobili privati a sud del teatro Cielo D’Alcamo, per riqualificare l’area circostante il Castello dei Conti di Modica; l’istituzione di un ufficio che si occupi dei bandi europei. Occorre dire che, in realtà, esiste già lo sportello Europa grazie al quale l’amministrazione ha potuto partecipare, ottenendo anche dei finanziamenti, ai succitati bandi.

Dopo, al punto 14, si chiede l’aggiornamento del DUP concernente la parte sulla stabilizzazione del personale precario. Come è stato ribadito dall’assessore al personale, Fabio Butera, tale argomento è di competenza esclusiva della giunta, ma verrà probabilmente discusso in Aula Consiglio in una futura occasione. L’attenzione al verde pubblico è fissata al punto 15 della mozione: recinzione, videosorveglianza, custodia, decoro, installazione dei servizi igienici sono i principali provvedimenti da intraprendere. Poi, si richiede all’amministrazione 5 Stelle la promozione di attività di integrazione sociale tra le varie comunità etniche presenti nel territorio alcamese.

Nella giornata di oggi, relativamente a questa tematica, la prima commissione consiliare si è riunita per esprimere il parere sul Regolamento della Consulta dei migranti. Infine, un argomento che sta a cuore della minoranza è la problematica relativa all’emigrazione giovanile. Per tale motivo, è stato richiesto alla giunta Surdi di approfondire tale questione e porre eventuali indirizzi politici per fronteggiare il fenomeno.

Linda Ferrara

You may also read!

Teresa Mannino raddoppia a novembre al Teatro Impero con ‘Sento la terra girare’

Torna sui palchi dei teatri siciliani l’attrice e comica Teresa Mannino con “Sento la terra girare”, lo spettacolo ispirato

Read More...

L’hair stylist marsalese Angela Palumbo alla Milano Fashion Week

Nuova avventura professionale per Angela Palumbo, l’hairstylist marsalese che, anche quest’anno, parteciperà alla Milano Fashion Week, la settimana della

Read More...

Marsala Gym Lab al Criterium Allieve GAF. Irene Catania si piazza ottava

Si è concluso il Criterium Giovanile Allieve di ginnastica artistica femminile, tenutosi a Meda. Le migliori 20 ginnaste d’Italia

Read More...