La Strage di Pizzolungo: 34 anni dall’attentato che sconvolse l’Italia

In Apertura, Erice
Stele Pizzolungo

La comunità trapanese ricorda oggi il 34° anniversario della strage di Pizzolungo. Era il 2 aprile del 1985 quando la mafia fece saltare in aria l’auto su cui viaggiavamo Barbara Rizzo Asta e i gemellini Giuseppe e Salvatore, vittime innocenti di un disegno criminale che avrebbe dovuto uccidere il giudice Carlo Palermo, rimasto comunque ferito dall’esplosione assieme agli agenti di scorta Rosario Maggio, Raffaele Di Mercurio, Antonio Ruggirello e Salvatore La Porta.

A 34 anni da quella drammatica giornata, la comunità locale continua a coltivarne la memoria attraverso le iniziative inserite nella rassegna “Non ti scordar di me”, organizzata anche quest’anno dal Comune di Erice e da Libera.

Stamattina, alle 10,30, è prevista a Pizzolungo la solenne Cerimonia di Commemorazione sul luogo della strage, mentre alle 16, ancora presso l’Auditorium del Seminario Vescovile, Carlo Palermo presenterà il suo libro “La Bestia: Dai misteri d’Italia ai poteri massonici che dirigono il nuovo ordine mondiale”.

Ieri l’Auditorium “Santa Chiara” del Seminario Vescovile ha ospitato la rappresentazione teatrale messa in scena dai partecipanti al laboratorio teatrale del Consiglio comunale dei ragazzi delle scuole di Lozzo di Cadore, presenti in questi giorni ad Erice per il gemellaggio con i consigli dei ragazzi di Erice e Castello d’Argile.

Il testo portato in scena era liberamente tratto dal libro di Margherita Asta e Michela Gargiulo “Sola con te in un futuro aprile”. Presenti Margherita Asta e Carlo Palermo, che con grande emozione hanno assistito allo spettacolo.

Nel pomeriggio, al Centro Sociale “Peppino Impastato” di via Ignazio Poma, si è invece tenuto il convegno/dibatto “Esperienze di giustizia” – percorsi educativi e progetto “Liberi di Scegliere” in cui sono previsti gli interventi di Patrizia Surace, Giudice onorario presso il tribunale minorenni di Reggio Calabria, Salvatore Inguì, Direttore Ufficio Servizio Sociale per i minorenni di Palermo ed Enza Rando, vice presidente di Libera.

You may also read!

A Castellammare del Golfo, Mario Incudine si fa “Mimì”, siciliano per sfondare

Spettacoli, cultura, bellezza e turismo per credere in un sogno di rinascita di questa terra Avanti chi acchiana la

Read More...

Bodybuilding, a Mazara vince Irene Giubilato. Soddisfatto il preparatore Bertazzo

Nuovo successo per il preparatore atletico marsalese Gianluca Bertazzo. La sua atleta mazarese, Irene Giubilato (28 anni) si è

Read More...

Erice torna capitale della scienza: al via i seminari sulle emergenze planetarie

Erice torna capitale della scienza mondiale per quattro giorni. Dal 20 al 23 agosto, 114 scienziati di 29 Paesi

Read More...