“Giro dei due mari con Marzia nelle terre d’Occidente”. Il racconto delle due giornate

In Iniziative, Marsala, Petrosino
marzia foto

La prima giornata del “Giro dei due mari con Marzia” si è svolta da Marsala e a Petrosino. I ciclisti che partiti dal convitto agrario Abele Damiani” e si sono recati al Monumento ai Mille, dove si è insediata la base per l’accoglienza dei ciclisti. Ad accoglierli, l’assessore allo sport Andrea Baiata, i consiglieri di Marsala Aldo Rodriquez e Federica Meo e la consigliera Marcella Pellegrino del comune di Petrosino, e Francesco Rallo, rappresentante dell’Unesco. Il dirigente scolastico dellIstituto comprensivo statale Gesualdo Nosengo” con un’orchestra di studenti delle elementari e delle medie guidata dal professore Antonino Pulizzi, ha fatto una bella accoglienza al gruppo.

Le barriere esistono, sia quelle fisiche che quelle mentali, limportante è superarle, non dopo averle costruite, ma prima, ha concluso il preside. Direttamente dalle mani di Marzia, il gagliardetto e il portachiavi raffiguranti il rinoceronte (simbolo della potenza) sono stati consegnati al preside e allassessore alle politiche sociali Luca Facciolo del comune di Petrosino, in rappresentanza del sindaco.

Presenti anche il presidente del consiglio comunale Davide Laudicina e la consigliera Fiorenza Pace di Petrosino e la consigliera Linda Licari di Marsala.

Il gruppo si è diretto poi verso Piazza Biscione, dove ad aspettare cerano Vincenzo Coppola, l’Asd Mare club Biscione” e lassociazione Amici di Caterina” che, con il supporto dellAvis di Petrosino e dellassociazione Abilmente uniti, hanno organizzato un rinfresco per gli atleti.

Il minimo che noi possiamo fare è donare la nostra ospitalità – ha asserito il vicepresidente dell’Asd, Luigi Li Causi – Serve una sensibilizzazione affinché queste manifestazioni diventino un aiuto per le persone disabili”.

Il nostro desiderio è che non ci si fermi a questo ha invece spiegato Antonio Indelicato, degli Amici di Caterina” – Andare avanti e fare capire che la disabilità non è un peso, ma unopportunità. Per concludere, sono intervenuti anche Roberto Perrone, che insieme a Luigi Nizza, a Francesco Genovese e all’Asd Cicloturistica di Castanea, rappresentata dal presidente Santi Caprì e da tutti i soci, si è occupato dellorganizzazione della manifestazione, La consigliera comunale di Petrosino Marcella Pellegrino e la collega di Marsala, Linda Licari.

Attualmente non è accessibile a tutti il terrazzo panoramico del monumento, problema che lamministrazione del sindaco Alberto Di Girolamo si è impegnata a risolvere con un sollevatore. Stiamo lavorando per labbattimento totale delle barriere, come ad esempio i lavori che stiamo adoperando nei marciapiedi ha illustrato il primo cittadino – Stiamo cercando di socializzare il più possibile con i ragazzi disabili in modo da poterli integrare più facilmente”.

 

A seguire la manifestazione durante tutta la giornata, Toto Lapunzina eSalvatore Muratore, della Motostaffette Siciliadi Palermo, la croce rossa di Trapani, la polizia di Stato del commissariato di Marsala, guidata dalla dirigente Matilde Corso, e i vigili urbani di Marsala, sotto il comando di Michela Cupini, e di Petrosino, agli ordini del comandante Pino Pace.

La seconda giornata ha visto il gruppo di Marzia e Gianni, dirigersi verso la piscina comunale, per l’abbattimento di una barriera, il sollevatore che permetterà, in completa autonomia, di entrare in piscina agli utenti con difficoltà motorie.

Presente per la città di Marsala l’assessore allo sport e al turismo, Andrea Baiata e i consiglieri comunali di Marsala Aldo Rodriquez, Linda Licari  e Marcella Pellegrino di Petrosino.

Presenti anche la protezione civile di Petrosino Trinacria, lassessore alle politiche sociali e culturali, Clara Ruggeri, e due rappresentanti del Club Unesco Marsala, il vicepresidente Giuseppe Lentini e il segretario Francesco Rallo.

In Piazza Loggialincontro con Domenico Pocorobba, dirigente dellIstituto agrario Abele Damiani” dove il gruppo è stato ospitato per il pernottamento, la colazione e la cena. Subito dopo ci si è diretti alla riserva naturale dello Stagnone, dove ci sono le saline e dove era previsto un giro dello stagno con i battelli, saltato a causa del mare La disabilità non sta in silenzio, parla e siete voi, ha affermato la speaker ringraziando Marzia, tutti i disabili del gruppo e introducendo gli interventi di Gianni e Salvo.

Grazie perché ci avete insegnato un modo di condividere – ha dichiarato il sindaco di Marsala Alberto di Girolamo – Noi ci crediamo allabbattimento delle barriere, un punto che abbiamo trattato sin dal nostro insediamento affinché i cittadini passeggino in una città priva di ostacoli”.

Presenti anche il vicesindaco Agostino Licari, gli assessori Andrea Baiata e Clara Ruggieri, oltre a varie associazioni e imprenditori che hanno generosamente offerto la loro collaborazione alla realizzazione dell’evento.

You may also read!

Asp Damiani

Sanità trapanese, parla Damiani: “Con i concorsi colmeremo le carenze d’organico”

Un bilancio delle attività portate avanti nei primi 7 mesi del suo mandato e l’indicazione di una serie di

Read More...

Si ritrova dopo 24 anni la V D dell’Industriale di Marsala anno ’94-’95

Grazie ai nuovi Social e a WhatsApp, dopo 24 anni si sono ritrovati gli ex compagni di scuola della

Read More...

Dopo 29 anni si ritrovano gli ex compagni della Torreggiano di Petrosino

Dopo ben 29 anni, si sono ritrovati gli ex compagni di classe della scuola Torreggiano di Petrosino. Una serata

Read More...