Mazara 2019: Foggia indagato, Quinci perde una lista

In Mazara

Si riduce a 4 il numero di liste della coalizione che sostiene il candidato sindaco mazarese Salvatore Quinci. Alla luce dell’indagine in corso da parte della Guardia di Finanza, che ha coinvolto  il candidato al Consiglio comunale Francesco Foggia, in corsa con la lista civica “La Forza dei fatti”, Quinci ha ritenuto di non poter confermare la candidatura dello stesso Foggia all’interno della coalizione che lo sostiene, e di conseguenza quella di Danilo Di Maria, già individuato, nelle scorse ore, quale assessore dell’eventuale giunta. Alla luce di ciò, la lista “La Forza dei fatti” ha deciso di abbandonare la coalizione e il progetto portato avanti in sostegno di Salvatore Quinci, in segno di solidarietà nei confronti del proprio leader, in seguito all’aggressione mediatica rivoltagli in queste ore.
La decisione è stata assunta principalmente alla luce e in ossequio  ai principi indicati nel Codice Etico predisposto dal Gruppo Civico “Partecipazione Politica” e firmato da tutti i componenti della coalizione che sostiene la candidatura a sindaco di Quinci, che adesso risulta composta da 4 liste: SìAmo Mazara, Partecipazione Politica, Osservatorio Politico e Mazara Bene Comune. Come assessori designati, venuto meno il nome di Di Maria, restano Vito Billardello (Osservatorio Politico) e Germana Abbagnato (Partecipazione Politica).

Gli assessori designati saranno presentati alla stampa nel  corso dell’incontro di giovedì 4 aprile alle ore 18.30 nella sede di via Val di Mazara, n.124.

 

You may also read!

Marco Renda

Don Marco Renda: “Pasqua è festa di speranza”

Da alcuni mesi alla guida della Chiesa Madre di Marsala, don Marco Renda sta vivendo la sua prima Pasqua

Read More...
fiano

La situazione

Tutti abbiamo delle segrete simpatie per quanto attiene i personaggi della politica. Ora per noi è giunto il momento

Read More...
uova di Haring

Pasqua con chi vuoi

Pasqua bussa insistentemente alle porte, come una vecchia conoscenza di cui ricordiamo le abitudini, e che sarebbe oltremodo scortese

Read More...