Mazara: minaccia i genitori con un coltello, arrestato dai Carabinieri

In Cronaca, Mazara

Nella giornata di ieri, 2 maggio, i Carabinieri della Compagnia di Mazara del Vallo hanno arrestato un giovane mazarese cl.94, con precedenti di polizia, per l’ipotesi di reato di maltrattamenti in famiglia e tentata estorsione. In particolare, nella tarda serata di ieri, giungeva alla locale Centrale Operativa la segnalazione di una lite di famiglia da parte di un privato cittadino.

I militari appartenenti alla Stazione e alla Sezione Radiomobile di Mazara del Vallo, immediatamente intervenuti sul posto,  accertavano che il giovane venticinquenne, armato di un coltello a serramanico, aveva minacciato di morte e percosso i genitori, tanto che quest’ultimi si vedevano costretti a far ricorso alle cure dei medici presso il locale ospedale per delle ferite riportate al mento e alla spalla. Solo il tempestivo intervento dei Carabinieri di Mazara del Vallo impediva che l’azione delittuosa del giovane portasse a ben più gravi conseguenze.

Dagli accertamenti esperiti nelle immediatezze, emergeva, inoltre, che il giovane non era nuovo a comportamenti del genere, ma si era reso responsabile di ripetute minacce di morte e aggressioni fisiche nei confronti dei genitori, dai quali pretendeva delle ingiuste dazioni di danaro per l’acquisto di sostanze stupefacenti. Le continue aggressioni e richieste di denaro, che non accennavano a diminuire, avevano indotto nelle vittime uno stato di profonda disperazione. Data la gravità dei fatti e il pericoloso ripetersi nel tempo delle violenze, concluse le formalità di rito, il giovane veniva dichiarato in stato di arresto e tradotto presso il carcere di Trapani a disposizione dell’Autorità Giudiziaria di Marsala per la successiva udienza di convalida, mentre il coltello utilizzato per l’aggressione veniva sottoposto a sequestro.

Il livello di attenzione che i Carabinieri della Compagnia di Mazara del Vallo a difesa della tutela delle donne e delle c.d fasce deboli – sotto il costante coordinamento del Comando Provinciale dei Carabinieri di Trapani – è sempre altissimo. L’odierno sforzo operativo è frutto di un mirato impegno che i Carabinieri vogliono riporre per tutelare le vittime di tali reati, tra cui vanno certamente compresi  i maltrattamenti in famiglia e quelli rientranti nella c.d. violenza di genere.

 

You may also read!

Fondi comunitari per il patrimonio culturale, per Erice due progetti finanziati

E’ stato pubblicato dalla Regione Siciliana il D.D. 2701 del 14/06/2019 contenente la graduatoria dei progetti ammessi a finanziamento

Read More...

A Cornino la terza edizione del Tuna Fish Fest

Dal 18 al 21 luglio, a Baia Cornino, località balneare del Comune di Custonaci, si svolgerà la III edizione

Read More...
Valentina Palmeri

Residence Marino e Serraino Vulpitta, Palmeri (M5S) incalza la Regione sul futuro dei dipendenti

“I cittadini di Trapani non possono perdere due strutture che operavano una importante funzione sociale, centro per anziani e

Read More...