Tutto pronto ad Alcamo per Nuove Impressioni. Concerti, teatro e dibattiti dal 4 al 5 agosto

In Alcamo, Eventi

Il 4 e 5 Agosto presso l’Anfiteatro ex Cave Orto di Ballo, si terrà la IX edizione del Festival Nuove Impressioni. La manifestazione, organizzata dall’associazione Koinè rientra nel programma Alcamo Estate 2017 organizzato dall’Amministrazione Surdi. Come ogni anno, Nuove Impressioni si propone di tracciare un filo conduttore tra diverse forme artistiche (arti visive, architettura, teatro, musica e scrittura) unite dal denominatore della “contemporaneità”. Oltre ad essere un’occasione di sviluppo culturale, Nuove Impressioni si propone come un’opportunità di accrescere l’attrattività turistica e innescare dinamiche di crescita economica per il territorio. La location scelta è uno tra i siti più interessanti di Alcamo, l’anfiteatro ex cave Orto di Ballo, dove è prevista anche la possibilità, nei giorni del festival, di effettuare visite guidate al Geosito a cura dell’ Associazione culturale “Osservatorio Paleontologico “Gemellaro”.

L’anfiteatro verrà destinato ai concerti, alla presentazione di libri, a un laboratorio di musica per bambini, a una perfomance teatrale e alcuni incontri con realtà imprenditoriali locali che parleranno di eccellenze enogastronomiche del territorio e di enoturismo.

Per quanto riguarda gli spettacoli musicali il 4 agosto si alterneranno sul palco Mòn, Junkfood 4ET, entrambi per la prima volta in Sicilia, Moseek e Aharon. Mentre il 5 agosto sarà la volta di STUFF (dal Belgio), Hey Bulldog (da Manchester) e Gazebo Penguins, tutti e tre per la prima volta in Sicilia, e When due. Entrambe le date sono ad ingresso gratuito.

Il laboratorio musicale “Music Moves For Piano”, per bambini dai 4 ai 12 anni, sarà tenuto dall’insegnate associato AIGAM (Associazione Italiana Gordon per l’apprendimento musicale) Maurizio Ruisi.

I libri presentati saranno: “Street Art in Sicilia – Guida ai luoghi e alle Opere” lavoro di indagine e mappatura svolto da Mauro Filippi, Marco Mondino e Luisa Tuttolomondo sul fenomeno dell’arte urbana in Sicilia. All’interno del libro, tra le altre opere, sono presenti i murales realizzati nel corso di Nuove Impressioni 2013, negli spazi dell’ex Collegio dei Gesuiti. “La Lista “ di Lirio Abbate, caporedattore per l’Espresso, autore di reportage sulle mafie, corruzione e collusioni fra boss e politici.

Il teatro sarà affidato a “Teatro Cantiere” che presenterà una performance musicale e teatrale “Stu munnu sta ‘mpazzennu” che indaga l’immaginario atavico della Sicilia, partendo dalle sue canzoni antiche e tradizionali. “Stu munnu sta ‘mpazzennu” è l’affermazione di un siciliano che con una chitarra a tracolla, un tamburello e una manciata di canzoni che lo riportano lontanissimo nel tempo, si interroga sul futuro incerto della sua terra e di tutta l’umanità. La performance sarà eseguita da Davide Cangelosi, Sara Pirotto, Josephine Chiara Lunghi, Hengel Tappa. Sempre nelle giornate del festival “Teatro Cantiere” terrà un laboratorio aperto a tutti, previa iscrizione: “La cosa più semplice del mondo” è un esperimento di indagine sull’uomo e sul sé che ha le sue radici nella ricerca teatrale di Teatro Cantiere. La programmazione quest’anno prevede anche un approfondimento relativo alla valorizzazione dei prodotti enogastronomici del nostro territorio e la partecipazione attiva di giovani realtà imprenditoriali che lavorano alla diffusione e promozione in Italia ed all’estero dei nostri prodotti tipici e del turismo enogastronomico. Saranno ospiti un gruppo di giovani professionisti che presenteranno una start up innovativa con la formula del Work for equity “Wineplan s.r.l.”. Wineplan è la prima piattaforma online che offre alle cantine la possibilità di vendere tour e degustazioni a enoturisti provenienti da ogni parte del mondo. Il portale offre alle cantine la possibilità di avere online una vetrina in più da utilizzarsi per raccontare la propria storia, promuovendo la qualità del vino e le eccellenze del territorio e le proprie offerte enogastronomiche. L’utente, invece può consultare la piattaforma per approfondire la propria conoscenza sul mondo del vino, sulle cantine e sulle loro offerte, individuare il tour più interessante – grazie anche a filtri di ricerca avanzati – ed effettuare la prenotazione con pochi click. Sempre nell’abito del festival alcune cantine locali, presenteranno un incontro con degustazione sul tema “Il Catarratto, da Schiavo a Principe” ponendo l’attenzione su una delle eccellenze del nostro territorio. Nelle due giornate l’Associazione Terra degli Elimi curerà lo Street Food.

You may also read!

Teatro Antico Segesta

Al via le Dionisiache a Segesta. Il programma completo

Le Dionisiache 2019 prendono il via venerdì 19 luglio a Segesta nel ricordo di Paolo Borsellino, con il concerto

Read More...
avvocati antifascisti trapani

A Trapani un pool di avvocati democratici e antifascisti

Si è costituito in provincia di Trapani un pool di avvocati democratici e antifascisti. Al momento, ne fanno parte

Read More...
Ombra Musumeci

Airgest, Musumeci ha incontrato Ombra. Il manager marsalese: “Sono moderatamente ottimista”

Un incontro di circa un’ora per ragionare assieme sul futuro dell’aeroporto di Birgi. Dopo un primo colloquio telefonico, risalente

Read More...