Pesca del tonno rosso, arriva il Decreto. Soddisfatti il sindaco Pagoto e il Consiglio comunale

In Isole, Pesca
tonno

“Un risultato storico. Ci abbiamo creduto e finalmente, dopo tanta attesa, vedremo le reti nuovamente in mare. Si tratta di un esito di enorme importanza, una svolta per l’isola e per tutta la comunità, che per anni ha vissuto questa tradizione. E seppur auspichiamo che sia quest’anno che nei prossimi anni si possa incrementare la quota, dopo 12 anni, cioè dal 2007, la pesca del tonno torna a Favignana, dove la tonnara è divenuta museo archeologico al centro dell’interesse dei numerosi turisti curiosi di conoscere non solo l’ambiente marino, ma anche la storia e la cultura dell’isola, la civiltà della tonnara”.

Lo dice il sindaco, Giuseppe Pagoto, commentando il decreto sulla “Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019”, emanato ieri dal Ministero delle politiche agricole alimentari, forestali e del turismo –  Dipartimento delle politiche competitive, della qualità agroalimentare, ippiche e della pesca – Direzione generale della pesca marittima e dell’acquacoltura – che assegna una quota indivisa pari ad 84,69 tonnellate.

“Ringraziamo il Ministero per l’ottimo lavoro svolto – dice l’imprenditore Filippo Amodeo, amministratore dell’azienda Nino Castiglione srl, primo produttore italiano di tonno in scatola a private label – tuttavia dobbiamo rilevare che la distribuzione delle quote non aiuta la sostenibilità economica delle imprese, e il rischio, quindi, è alto”.

L’azienda Castiglione, che ha acquisito il famosissimo marchio Florio, ha accettato, da tempo, di far rivivere alle tonnare l’emozione della vera pesca.

“La riapertura della tonnara – aggiunge il sindaco Pagoto – è una straordinaria opportunità di lavoro per molti dei nostri giovani e per l’indotto, con in primo piano la tutela ambientale. Tutti noi volevamo vedere la Tonnara tornare in vita perché l’attività rappresenta un obiettivo dai risvolti importanti per lo sviluppo sia economico che sociale, trattandosi di un’attività di pesca che fornisce sollievo finanziario a molte famiglie e che crea economia a livello globale. Ci abbiamo lavorato tanto, credendo a questo percorso di rinascita per la pesca del Tonno in uno dei mari più belli e ricchi di storia del Mediterraneo”.

Sulla stessa lunghezza d’onda anche il presidente del Consiglio comunale Ignazio Galuppo: “Manifesto soddisfazione, a nome mio e dell’intero Consiglio Comunale, per il ritorno in funzione della Tonnara a Favignana, e ringrazio tutti gli enti, dalla Regione al Ministero, che si sono adoperati affinché quest’anno, dopo tanta attesa, si tornasse a calare la Tonnara”. A riguardo, Galuppo ricorda anche il fruttuoso incontro avuto nel mese di febbraio alla Bit di Milano con il Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali, Gina Marco Centinaio, che ha visitato lo stand delle Isole Egadi, confermando il suo impegno nel tempo a favore della battaglia legata al ritorno della Tonnara con il Ministero, e la sua conoscenza personale dell’ex Stabilimento Florio, emblema del florido passato della Tonnara.

You may also read!

Ennesima rissa a Marsala tra ragazzi, lite brandendo bottiglie

Ennesima rissa notturna ieri sera a Marsala. Sembra quasi che in centro, nonostante gli eventi in Piazza – ieri

Read More...

San Pietro ospita la Sicily Digital Summer School, cultura dell’innovazione nel pubblico e nel privato

Con il patrocinio dell’Amministrazione comunale, dal 24 al 27 settembre si svolgerà a Marsala, nel Complesso San Pietro, l’edizione

Read More...

Rottura cavi elettrici da Sinubio, non è accertato che sia stato un cacciatore

Si comunica che è in corso di verifica la causa del danno al cavo elettrico di contrada Sinubio, già

Read More...