Senza retorica

In Apertura, Io la penso così
panoramica Marsala

Ripiombiamo nello sgomento che abbiamo vissuto nelle scorse settimane, prima, durante le ricerche e dopo il ritrovamento del cadavere di Nicoletta Indelicato. Marsala scossa, incredula, per certi aspetti emotivamente coinvolta. Un altro gesto, un altro ragazzo che se ne va. Poco importa che si tratti di circostanze diverse tra di loro. Non spetta a noi fare indagini, scoprire colpevoli e additare responsabilità. Noi raccontiamo fatti. E i fatti adesso dicono che tra i giovani si sta diffondendo una sorta di paura mista a terrore. Non è un problema di social dove tutti scrivono di tutto. Ma se provate a parlare con i giovani e anche con i giovanissimi vedrete che le domande sono finalizzate alla ricerca della …paura.

L’impressione e che quanti ci chiedono informazioni perché magari ci riconoscono e sanno del nostro mestiere, vogliano sentirsi dire che sono casi isolati, che tra breve tornerà la normalità, che in fondo la vita va avanti. E noi non sappiamo cosa rispondere. Ci piacerebbe tornare alla normalità. Ma non è normale quello che stiamo vivendo. Rischiamo di cadere nella retorica se tranquillizziamo i nostri figli? Si, forse. Ma di fronte a ciò che accade che possiamo dire? Si è passati dalle messe sataniche nelle quali sarebbe caduta in trappola la povera Nicoletta, all’altrettanto povero Giovanni ucciso da un gruppo di africani che si voleva vendicare di un proprio connazionale rimasto ucciso in un incidente stradale dove era coinvolto anche Giovanni Genna.

Queste sono piste che spetta agli investigatori e agli inquirenti seguire. Ma il passa parola (ora si chiama social, ma credeteci è sempre esistito), fa piombare la Città in uno stato di allarme sociale che se non è ingiustificato, appare almeno esagerato. Qualche ragazzina con la quale abbiamo parlato comincia ad avere paura ad uscire di casa. L’equazione è quella di.. “ci sono i satanisti e ora anche i negri assassini”. Tantissimi anni fa, quando si vissero i momenti drammatici per la sparizione e poi il ritrovamento dei cadaveri delle tre sorelline, furono giorni in cui tutti guardavano tutti con un clima di sospetto. Poi si arrivò ad una verità definitiva ( per quanto…), e la vita a Marsala tornò lentamente alla normalità. Tutto scorre… A proposito riportiamo, non senza prendere le dovute distanze, la frase che abbiamo ascoltato in un bar. “E adesso si farà la fiaccolata per Giovanni?”

You may also read!

Percorso tra le cave e la storia di Marsala con l’associazione Fidapa

Domenica scorsa Marsala si è dipinta di giallo. Percorsi mozzafiato hanno fatto da scenario alla giornata organizzata dalle socie

Read More...

Temi di maturità, Ungaretti, Sciascia, Dalla Chiesa e Gino Bartali

Temi di maturità, Ungaretti, Sciascia, Dalla Chiesa e Gino Bartali La prima traccia a uscire è stata quella dell’analisi

Read More...

Acqua.Sal allo Stagnone, scrive l’architetto Pietro Pedone: “Ero contrario, poi ho cambiato idea”

Riceviamo e pubblichiamo una nota dell’architetto paesaggista Pietro Pedone, a proposito del progetto Acqua.Sal nella Laguna dello Stagnone di

Read More...