Si ferma MarSale. Salta la quarta edizione

In Apertura, Marsala
MarSale

L’evento è stato organizzato dalla Banca Marsalese della Memoria. Il presidente Francesco Tranchida: “Decisione sofferta”

Era diventato un appuntamento fisso dell’ultima settimana di luglio. In calendario dal 2015 (così come il Festival del Tramonto) per tre edizioni MarSale ha messo in mostra la creatività e l’estro di tanti artisti del territorio, protagonisti di performance che hanno incantato autoctoni e turisti proponendo opere a vario titolo ispirate alla storia della città. L’attesa quarta edizione dell’evento, però, quest’anno non si terrà. Ad annunciarlo è stata l’associazione Banca Marsalese della Memoria, attraverso la propria pagina facebook. I più attenti osservatori avevano effettivamente notato l’assenza di notizie da parte degli organizzatori, solitamente molto attivi nella comunicazione con diverse settimane di anticipo rispetto all’inizio della manifestazione. Tuttavia, non pochi cittadini marsalesi hanno chiesto notizie ai referenti dell’associazione, che ha dunque deciso di sgomberare il campo da potenziali equivoci, con un messaggio che non lascia spazio a dubbi: “La Banca Marsalese della Memoria quest’anno non ha organizzato la manifestazione MarSale. Pertanto, qualsiasi iniziativa, seppure limitata ad un tappeto di sale colorato, non è stata organizzata dall’associazione che per tre anni ha realizzato dei contenitori culturali denominati MarSale con tappeti di sale colorato, talk show, eventi musicali, mostre e proiezioni su temi inerenti la storia della città di Marsala”.

Contattato dalla nostra redazione, il presidente Francesco Tranchida ha spiegato: “È stata una decisione sofferta e in associazione siamo molto dispiaciuti per aver dovuto rinunciare alla realizzazione della manifestazione. L’organizzazione di MarSale impegna molto ed ha sacrificato tante altre iniziative che sono alla base dell’idea iniziale che mi ha spinto a creare l’associazione Banca Marsalese della Memoria”. A scanso di equivoci, il presidente Tranchida ha chiarito che sulla decisione presa non ha avuto alcuna influenza l’amministrazione comunale, che negli anni precedenti – come garantiscono gli organizzatori – ha sostenuto con convinzione MarSale. Spiace, comunque, che come spesso è accaduto in città, manifestazioni apprezzate e cresciute negli anni non riescano a proseguire con continuità nel tempo. Anche se, per quanto riguarda MarSale, l’associazione non esclude la possibilità di poter riproporre l’evento in un futuro non troppo lontano.

You may also read!

palazzo 7 aprile

Il Consiglio comunale di Marsala torna in aula: fissata una seduta il 28 agosto

Sono 81 i punti all’ordine del giorno del Consiglio comunale di Marsala, che su convocazione del presidente Enzo Sturiano

Read More...

La comunità marsalese di San Matteo si appresta a festeggiare il suo santo

La Parrocchia San Matteo si prepara a festeggiare il suo santo titolare. I festeggiamenti 2019 cominceranno con la Messa

Read More...

Estate marsalese, domani due commedie. Inaugurata la Festa di Ciancio

Proseguono le iniziative dell’Estate marsalese, promossa dall’amministrazione Di Girolamo e coordinata dall’assessore alle politiche culturali Clara Ruggieri. Domani alle

Read More...