Processo “Atti osceni” ascoltato il perito nominato dal giudice

In Giudiziaria, Marsala
Tribunale di Marsala

E’ stato sentito oggi davanti al giudice monocratico di Marsala Marcello Saladino, il perito Messina incaricato dal giudice nel processo che vede imputato un uomo, le cui iniziali sono S. G., oggi 47enne, con l’accusa di atti osceni commessi nei confronti di tre ragazze all’epoca dei fatti minorenni.

L’episodio oggetto del procedimento risulta essere accaduto nel 2014 su di un autobus di linea frequentato da diversi studenti, nel tratto che da contrada Birgi conduce verso Marsala nella zona Sappusi, un’area dove insistono ben 4 istituti scolastici frequentati in prevalenza da studenti minorenni. A sporgere denuncia furono i genitori di tre ragazze che nel procedimento in corso si sono costituite parti civili, assistiti dagli avvocati Vito Cimiotta e Federico Sala.

Nell’ultima udienza il tecnico ha riferito di avere incontrato l’imputato ma di non avere riscontrato alcuna anomalia riconducibile ad una sorta di incapacità di intendere e di volere. E’ emerso invece che il soggetto era sotto effetto di droghe di cui faceva largo consumo. Adesso il processo si avvia alla conclusione. L’udienza in cui gli avvocati e il Pm ministero interverranno per la discussione finale è fissata per il prossimo 10 luglio. Subito dopo si dovrebbe avere la sentenza.

You may also read!

Ciak a Marsala per “The lasting season”, si cercano comparse

Continua a Marsala l’attività della produzione di “The lasting season”, il film che il regista americano Mike Allen sta

Read More...

Ecobonus e Sismabonus, convegni in Provincia di Trapani con la CNA sulle agevolazioni

“EcoBonus e Sismabonus”,  ovvero i due incentivi introdotti nelle ultime Finanziarie del Governo nazionale per favorire la riqualificazione dei condomini

Read More...
mastello organico

Rifiuti a Mazara, oggi non si raccoglie l’umido

Oggi non verrà effettuata la raccolta differenziata dell’umido/organico in tutto il territorio di Mazara del Vallo. Lo rende noto

Read More...